TOP

cake_riso01

Ieri sera il Giammy mi dice: “mi sogno il cake di riso che mi hai fatto prima di partire. Me lo rifai?”. Ed io “Quale?”. Prendo la mia chiavetta USB e trovo delle foto che ritraggono effettivamente un cake di riso. Il problema che non mi ricordo come l’ho fatto!

Ricordo perfettamente che ho messo il riso, le sardine e il finocchietto. Certamente avrò fatto bollire il riso e l’ho steso sulla teglia…però c'era qualcosa che ho mescolato sapientemente per dare gusto e... che gusto!

Così come ho trovato altre fotografie e nessuna ricetta. Perdo colpi e pesantemente. Ho una moleskina piena di pasticci culinari e visivi. Un’altra con la bozza di un altro libro . Ebbene sì. Tremate gente,tremate! E poi un’altra con gli appunti per il Natale. Perché è il primo settembre e sono già in ritardo.

Sono esaurita.

La ricetta però più o meno faceva così.

Come avrete notato non sono un’esperta di cucina. Solo una povera tizia che ha deciso di segnare su un blog, in quanto egocentrica, le ricette che va facendo. Così almeno me le ricordo! Poi la faccenda si è complicata fissandomi scadenze, obiettivi. E soprattutto raccogliendo inviti a non fermarmi da parte di chi mi sta vicino. Forse perché quando mi cucino mi rilasso ed evito di starnazzare in giro?

L’anno scorso si erano accumulati un sacco di punti e tra i regali vi era anche un abbonamento ad una rivista di cucina. E mi sono detta “perché no!”. Eccolo non fatelo.