TOP

Il Giammy dice che sono come un’anziana “dico sempre le stesse cose”, o forse approfondisco qualcosa finché non mi stufo! Ad esempio ora sono nel periodo “so che la carne fa male cerco di non mangiarla”. Sul fatto che la carne non è così necessaria, lo sappiamo tutto (non fate quelle facce).

La carne non è solo pericolosa perché non si sa mai realmente da dove provenga, se è di qualità ma anche per il colesterolo, perché chi assume molta carne ha più probabilità di ammalarsi di cancro. In oltre è statisticamente provato che i paesi che assumono più carne hanno problemi con il cibo e questo porta a obesità, problemi cardiovascolari, diabete con anche conseguenze dirette all'economia dei paesi. Curare le persone costa, eh! (poi vabeh non tocchiamo il tasto sulla mala sanità in Italia che potrei inalberarmi e molto).

Quinoa03 Dato che qui c’è qualcuno, inizia per G e finisce per iammy, che sostiene che io starnazzo senza motivo, copio parte di un’intervista di Veronesi il quale sosteneva “dove si consuma più carne ci sono più cancri all'intestino, ma la questione centrale è etica, di sostenibilità ambientale e umana. Non possiamo più usare metà dei cereali e tre quarti della soia prodotti nel mondo per sostenere la crescita degli animali da pascolo mentre un pezzo d'umanità muore di fame".