TOP

salvacena

Ehi gentaglia! Papere mie, si voi altri che siete disperati che non capite perché tutto questo parlare di cucina e a voi non riesce manco uno spaghetto al tonno. Oggi vi propongo una ricetta non solo facile e buona, ma che potete preparare per i vostri amici o la vostra lei/lui farete un figurone, parola di Papera.Ci mettiamo al lavoro?!Intanto dovete comprare dei noodles , che diavoleria è mai questa? Va bene andiamo per ordine. I noodles sono gli spaghetti giapponesi, non cinesi, sono i Udon. Che poi io ho sempre sto dubbio “ma gli spaghetti alla fine li abbiamo inventati noi altri? Perché mi pare che pure i Giapponesi si difendano…” tralasciamo.I noodles classici, come li preparerai tu oggi, si fanno prima cuocere e poi saltare alla piastra o nel Wok (o i in padella che famo prima). Gli spaghetti cinesi, i vermicelli di soia, sono di soia appunto e vengono generalmente serviti in zuppa.Ti ho confuso le idee? Bene. Tu vai in un alimentare etnico e stai ben attento che ci sia scritto Udon, okkey? Ci siamo. (mamma che fatica).Dopo ti servono solo delle verdure a tua scelta, magari un po’ di soia già che vai a compre i noodles. E magari non quella salata.Tutti pronti? Un due tre via. Monti Via. (Oddio ora ho citato Fibra, già continuo a sognarmi J-Ax!!).Disperate Cehf in azione!