TOP

Zucca02

Come promesso, eccoci con un altra idea per decorare casa con le zucche. Anche questo tutorial arriva da oltre oceano. Sono in stile Shabby e danno un tocco chic e caldo alla casa.

Se siete già con la testa al Natale potete fare la stessa cosa con la classica felpa di pile rossa vecchia di vostro figlio. Potreste fare della palline di natale, oppure un babbo natale. Gli utilizzi sono infiniti!

911_2

Il giorno dopo a scuola, la giornata trascorre serena. Il pomeriggio veniamo invitati a rimanere, sono usciti gli esiti delle ragazze che parteciperanno allo scambio culturale.

Il preside mi vuole vedere.

"La tua richiesta era stata accentata"

"Ma?" Se non potevamo ospitare la ragazza Americana pazienza.

Il preside mi allunga un foglio di carta. Lo guardo, è una notizia presa su internet. Una notizia scritta in inglese. Non leggo tutto, tanto non avrei capito completamente il senso. Mi fermo sulla foto di un fiume. Una auto rossa che galleggia. Un titolo gigante nero mi informa che un'intera famiglia era morta.

Guardo il preside scioccata.

Zucca00

Ed eccoci nell'angolo del "Gli americano lo fanno meglio". Su internet di siti italiani dove ti spiegano come fare passo passo decorazioni, giochini e addobbi ce ne sono veramente pochi. E quei poco sono elementari. Gli americano hanno, fin da bambini, la tradizione di fare lavoretti e non di certo infantili come da noi. Questa loro attitudine si sviluppa fortemente nel corso degli anni, facendoli diventare, chi più e meno, dei geni delle decorazioni casalinghe.

Una volta in un workshop di lavoro siamo tutti restati ammutoliti da un collega che aveva studiato negli States, aveva semplicemente fatto un grafico con dei Post-it. Per lui era normale, cose da tutti i giorni. É stato lui a spiegarmi che la scuola Americana fin dall'asilo ti insegna a lavorare con le mani, senza limiti e insegnandoti ad usare gli attrezzi. Crescendo aveva imparato ad usare una sparachiodi, gesso, pennelli ect ect. Aveva dovuto anche affrontare diverse sfide con se stesso per portare a termine dei progetti, si proprio quelli che si vedono nei telefim. Dal classico sistema solare, al più banale casa sull'albero in miniatura.

Mi spiegava che la scuola Americana non è fatta per libroni e verifiche ma per capire quali siano le attitudini dei ragazzi e per guidarli nella compitazioni della vita. Così anche il più banale compito di storia si può trasformare in una presentazione, un dibattito. Tutto è fatto per far lavorare i ragazzi insieme. Fargli scoprire le cose da soli, piuttosto che tenerli fermi ore sui banchi ad ascoltare le maestre noiose. Il collega, ed io sono d'accordo, sostiene che questo modo di apprendimento renda i ragazzi più curiosi e gli faciliti l'apprendimento delle cose, oltre che scoprire un metodo personale per affrontare le cose.

911

In autunno, quando piove molto, nel mio paese non c'è molto da fare. Nella via principale c'è solo un pub a cui, ovviamente, non mi è permesso andare. Quando ti annoi, fai cose stupide. Questa che vado a raccontare è una di quelle.

Avevo invitato Maria per vedere un film dell'orrore. Era fine ottobre, fuori pioveva, insomma pareva proprio una grande idea. Mamma ci aveva anche preparato i pop corn. Maria tira fuori dallo zaino una scatole e mi dice "Ehi! Facciamo un gioco".

Sollevo la scatola, è uno di quelle tavolette che serve per parlare con gli spiriti. Le faccio capire che sono cose idiote, da bambini. Le insiste "E' solo un gioco".

E giochiamo.

Intagliare la zucca non è di certo la cosa più semplice del mondo! Inoltre servirebbe una zucca da almeno 4 chili che, per altro, non sono neanche le più gustose. Per il bene vostro e delle vostre falangi, vi consiglio una bella zucca di carta! Ovviamente da fare con forbici arrotondate insieme ai vostri bambini. Vediamo come si fa.

Occorrente

  • 5 cartoncini di color arancio
  • 1 cartoncino di color verde
  • 1 cartoncino di color nero
  • Forbici
  • Pinzatrice
  • Matita
  • Nastro biadesivo

Tutorial

[caption id="attachment_8380" align="aligncenter" width="620"]Foto01 Foto 01[/caption]

Prendete i fogli di carta arancione e cercate di fare delle strisce piuttosto uguali. In tutto dovranno essere circa 18, non vi serviranno tutte...ma alla bisogna potreste sostituirle Suddividete a tre a tre e disponetele in modo che si incontrino all'estremità, come da foto. (Foto 01). Vi consiglio di lavorare su un tavolo piuttosto grande, o addirittura, per comodità, sul pavimento.