TOP

Non ci possiamo certo definire dei motociclisti che ad ogni occasione prendono e pertanto. A dirla tutta all'inizio la moto era il mezzo principale per spostarci ma ora diventa sempre più complicato. Diciamo che siamo motociclisti della domenica. La scorsa Domenica,

Domenica, complice la bella giornata, siamo andati al Lago d'Orta. Non ci tornavo dal lontano 2011.L'altra volte c'eravamo stati d'estati io con il Giammy, il mio bassotto e suo fratello. Insomma un'uscita a quattro. Ricordo il caldo, la gente, l'aperitivo

Ieri mattina ero partita, come potete vedere dalla fotografia, bella scema come sempre in tenuta da Giamburrasca per andare dritta a Vicolungo Outlet e comprarmi dei pantaloni.

Arrivo lì e mi faccio il mio giro dalla Tommy comprando i calzini che amo. Poi vado in un negozio provo i jeans… e già lì scopro che la 40 mi sta larga di vita ma la coscia chiede pietà. Mi dico “sono elasticizzati” . Vado,così, dritta ad un altro negozio. Cerruti che amo particolarmente. Ci sono dei jeans bellissimi grigi con polverina magica…mi stanno eh! Mi sta la 40 evviva! Peccato che il mio culo si sia espanso e la coscia continui a gridare “ehi! Fammi uscire”. Il jeans mi stava, ma… ma porca puzzola sono gonfia come una mongolfiera.

Buona Domenica! Svegliate bene?

Io non tanto. Appena ho aperto gli occhi il Giammy mi ha ricordato di aver prenotato un brunch in una trattoria Campana.

In teoria il brunch sarebbe una colazione tarda che si prolunga fino a pranzo. In Italia è un pranzo anticipato dove vedere le amiche e spettegolare. Noi italiani non ce la facciamo proprio a non mangiare.

A parte la questione che questo brunch il Giammy l’ha prenotato che stavamo sdraiati su un Caicco in Grecia… non mi va di mangiare. Cioè sì di mangiare, ma non di sfondarmi di paste napoletane, mozzarelle e chissà cos’altro. Il mio sedere è già espanso senza bisogno che mi aiuto il mio orsetto lavatore! Poi al rientro pranzo dalla Duchessa, pranzi con amici ora questo. Il ventuno nuovamente da mia madre per festeggiare il compleanno. Tra l’altro… “Giammy se stai leggendo! Ti ricordi che il ventidue è il mio compleanno? Lì si che mi devi portare fuori a cena! Giusto? O almeno una colazione strabiliante con annesso bigliettino pieno di ammore… sì con due emme ma anche tre”. (E’ già tanto se mi manda un messaggio con scritto “buon compleanno”… possiamo parlare degli uomini? Un’altra volta magari? Vabeh).