TOP

Branzino e ceci. Eddai non storcere il naso, non fare quella faccia!! Se ti dico che ti regalo una ricetta semplice, veloce da leccarsi i baffi? Non ti fidi? Ti dico anche che è super nutriente e che con la

Disperati buongiorno. Spero che anche in voi freme il sacro fuoco del cambiamento, del rinnovamento. Anche detta Primavera. Io tengo l'ormone a palla! Continuo a baciare chiunque mi capiti a tiro, indistintamente tra donne e uomini. Cani e mezze calzette.

salvacena

Lo so gente. Dal titolo e dai continui riferimenti all’alcol potrei essere scambiata con una barbona di qualche metropoli. Non è così. Più o meno.

Ultimamente sono frustata. E chi non le è? Guardiamo il calendario e facciamo la conta da quanti giorni ci preparano alla fine.  La fine degli esami universitari, delle chiusure mensili/trimestrali, la pausa estiva. Molti di voi sceglieranno il mare. Così dicono le statistiche. Quest’anno, come già detto, tocca anche a me. Non è che non mi piaccia andare al mare e che lo trovo noioso. Amo girare, assaporare cibi diversi e fotografare. Non capisco cosa si possa fare tutto il giorno sdraiati in spiaggia. Si beh a parte camminare su e giù, nuotare. Solita roba inutile. Insomma.

Io volevo andare in Islanda ed invece mi ritroverà su una barca in Grecia. Stessa cosa insomma.

Così mi sono guardata fuori. Il temporale, l’autunno. E mi sono detta: Birra!

Questa ricette è talmente stupida che non ha bisogno di presentazioni e di grandi spiegazioni. Almeno una volta nella vita vi sarete detti: ma si anche io!

Essendo un piatto con la birra non prendete la banale peroni. Se avete solo quella va bene, ma provate a prendere qualche birra fruttata e particolare. Renderà la carne ancor più gustosa.

Pronti? Certo caro il mio disperato mentre cucini puoi sempre berne un bicchiere. Come i grandi chef (si facciamo finta che non bevano un costassimo vino rosso).

salvacena Lo so lo so. Ti capisco. A te che stia piovendo da una settimana non ti interessa, anzi. Non hai l'aria condizionata, devi preparatati per gli esami di maturità. In camera tua sono comparsi libri che neanche sapevi di avere. E poi ci sei tu che dividi la casa con altri due coinquilini. Beato Giovanni che sta già lavorando, a te mancano ancora tanti esami. Siete inchiodati in città. Tra un libro e una tazza di the, ma chi cavolo ha voglia di mettersi a cucinare. Certo che se mi invitano per un week end al mare e c'è pure la moretta che mi intriga. Quasi quasi mi sparo 24 non stop di studio e poi nel week end prendo l'auto. una notte brava riuscirà pure a rilassarmi. Il sesso si sa fa miracoli. Certo certo comprendo. Però Disperato mio! Non puoi continuare a  comprare cibo ed abbandonarlo. Come dici? Ah si beh. Comprendo. Vedo che nel tuo frigo vi è del parmigiano, qualche cappero e niente altro. Porca miseria! Ma quanta birra ti sei comprato. Si. Lo so che ci sono i mondiali, ma devi restare lucido per gli esami. Va bene. Ti do una dritta per un piatto facile da gustare caldo o freddo. Si anche il giorno prima. Con ingredienti a caso. Però almeno ce la fai a comprare due peperoni?

salvacena

Facciamola breve. Io vi conosco a voi disperati. Avete visto i primi caldi e vi siete detti “la prova costume” ed avete cominciato a comprare “chilate” di insalate che tanto sappiamo benissimo che non mangerete. E lì, in fondo al frigo, sono rimaste quelle verdure. Sono tristi, rinsecchite, si sorreggono l’un l’altra.

È giunto il momento di svuotare il frigo. No che non puoi andare a fare il week end al mare e pensare che al tuo ritorno le verdure si siano salvate! Salvo che tu non voglia trasformare il tuo frigorifero in un cimitero di morti viventi.

Quindi ora silenzio e lascia starnazzare me, ovvero la papera.

Il piatto che ti propongo, può sembrare in prima apparenza per niente estivo. C’è il trucco! Puoi mangiarlo anche il giorno dopo. Anzi è anche più buono.

miestra02

salvacena  

Buongiorno disperati, come ogni giovedì si parla di voi. Oggi sono leggermente in ritardo, lo so, e probabilmente molti di voi avranno deciso che questa sera ordineranno una pizza oppure faranno un aperitivo. Mi dispiace. Anche io in questo periodo sono alquanto disperata, ho un po’ di cose da fare. Come tutti. Il problema che non riesco ad organizzarmi ed incastrare tutti i pezzi e soprattutto non mi do delle priorità Per una maniaca dell’ordine e dell’archiviazione è una catastrofe.

Soffro di crisi di mezza età e del tempo instabile.

Ora che vi ho propinato cinque minuti di blabla inutile sulla mia vita, ditemi di voi. Alcuni saranno già alle prese con la maturità, con qualche esame pieno di formule. Altri con gli esami di routin (sangue, urine ect). Taluni hanno già la familiare carica di abbigliamento per spostarsi nelle secondo case con i bimbi in attesa che il marito finisca il suo giro lavorativo.

Molti sono al solito giro, tanti criceti su una ruota panoramica a regalare elettricità per la città. (Bella immagine. Cosa sto dicendo?). Tra l’altro da recenti studi si è appurato che i criceti vanno sulla ruota semplicemente perché gli piace non li obbliga nessuno! E dopo questa potete rinchiudermi in gabbia, insieme ai topi di laboratorio.

Va bene, va bene. La pianto. Sono qui per voi, disperati. La scuola sta finendo, l’estate (dicono) arrivi domani, tutto questo  mi fa solo urlare una parola “melanzana”. E dato che voi disperati, lo so non fingete, la cosa che divorate con più gusto son i panini ho deciso di unire le due cose.