Pina Scrive Archivi -

Pina Scrive


Voglio un 8 marzo pieno di diversità

Vorrei un mondo libero da definizioni. Un mondo in cui non debba lottare per dimostrare di essere donna. Vorrei un mondo dove un uomo che va fare la spesa con il rossetto non si debba sentire in colpa per non essere donna. Vorrei un mondo fatto di colori, di spezie e di abbracci. Vorrei un mondo dove l’azzardo è renderci uguali. Vorrei un mondo dove, al di là delle nuvole, ci sia qualcuno che guardi in basso non solo per giudicare ma che possa anche dire “Buongiorno a Te, si proprio a......

Read More


Il sorriso come lingua universale

Viviamo in un mondo che cade a pezzi. Si frantuma e poi si trasforma. Un mondo che va veloce, troppo veloce a mio parere. Talmente veloce che ci dimentichiamo la potenza di certi gesti naturali e semplici e per questo vitali. La forza di un sorriso, ad esempio. Un proverbio cinese recita “Se non sai sorridere non aprire un negozio”. Grande verità. Non si può pensare di fare un lavoro a contatto con le persone senza essere solari e garbati. Tutti noi abbiamo delle giornate no ma questo non ci da il......

Read More


Domande, sangue e silenzi. Ci stiamo suicidando #stopterrorism

Sono giornate difficili. Per quanto cerchiamo di non pensare ai fatti di Bruxelles inevitabilmente la mente ci torna. Torna alle torri gemelle, ai morti di Parigi. E torna alla più banale delle domande “Perché?”.  Questa domanda è semplice, ma potente. Smuove la nostra coscienza e ci fa reagire in maniera differente. C‘è chi prova rabbia, per fino odio, chi vorrebbe vedere altro sangue scorrere e un susseguirsi di morti chi si sente impotente, triste e rassegnato. Tutte queste emozioni, così diverse, ma così potenti hanno un punto di incontro in un’altra domanda......

Read More


Impariamo ad amare i mostri #HappyHalloween

Halloween, per le popolazioni celtiche, rappresenta la celebrazione della fine del periodo di luce dell’anno e l’inizio dell’oscurità iniziale. Pensiamolo come un portale in cui due mondi, quello freddo e buio, incontra quello di luce e calore.  Nel buio risiedono creature malvagie e/o che amano stare nell’oscurità, nella luce esseri colorati, allegorici e fantasiosi. Ognuno di noi è fatto di tenebre e luci. Ognuno ha il suo personale mostro che risiede dentro di sé. Per alcuni è uno scheletro, ben nascosto sotto pelle. Uno passato che non vogliamo rivelare a nessuno come......

Read More


Un tram, una bambina senza nome, un progetto nato nel 2003

L’idea di racchiudere su carta le storie delle persone mi è nata tanto tempo fa. Era il 2003, avevo da poco aperto il mio blog su Splinder e l’Unicredit Banca mi aveva regalato un’agenda di color arancio. Questa mattina mi sono alzata e  sono andata a recuperare l’agenda. Sulla prima pagina c’è scritto “In giro per la città“, questo era il nome che avevo dato al mio progetto. Ora, a distanza di tempo, mi pare più che appropriato, molto di più di “una stretta di mano”. L’agenda non è completa, solo poche pagine......

Read More


Dalle pagine del libro, sul mio tram, arriva Benjamin

Questa settimana non ho rotto le scatoline perché sono stata piuttosto presa e così nessuno di voi mi ha mandato la sua storia. Tante persone mi hanno detto che vorrebbero partecipare, ma se non ci sono io con il forcone difficilmente ottengo le vostre mail 🙂 Ho deciso, così, di regalarvi un altro tipo di storia. Si tratta di Benjamin. Uno dei personaggi del mio libro. La parte che leggerete è una bozza ed è stata eliminata. Quindi, parlo per chi ama copiare i testi altrui, si accomodi pure. Comprendo che, non......

Read More


Page 1 of 612345...Last »