Innsbruck in due giorni, goditi un weekend poliedrico

Voglia di scoperta, passione per lo sport, gusto della bellezza e tanta voglia di vivere un’esperienza poliedrica, ecco cosa serve riporre in valigia prima del tour di Innsbruck in sole quarantotto ore. Spazio alle emozioni, si parte!

Escursioni & sport, adrenalina a due minuti

Hiking lento nei luoghi più emozionanti della regione di Innsbruck o biking sportivo in MTB? La città si distingue proprio per le opportunità che offre. Uscire a prendere un caffè già pronti per l’avventura di qualche ora da dedicare al piacere dell’attività sportiva, qui non è necessario spostarsi in auto per raggiungere i luoghi di montagna. L’avventura inizia già dal cuore della città. Usufruire della Nordkettenbahnen è questione di un attimo. Servono solo trenta minuti per raggiungere la stazione del monte Hafelekar che apre l’ingresso alle porte del Karwendel. Questa è una delle tante aree naturali alpine che circondano la città. Pendii tecnici, ruscelli e pascoli sono alcuni dei particolari di scenari incantevoli. L’inverno poi regala lo sci.

Arte & architettura, il piacere del contrasto

Un tour fotografico nel centro è sicuramente un modo diverso per raccontare la storia della città. Emerge da subito importante l’impronta che gli Asburgo hanno impresso nella architettura storica del borgo antico. A più di cinquecento anni di distanza, molti edifici parlano del grande amore di Massimiliano I verso la città. Seguire la Maria-Theresien-Straße per poi lasciarsi tentare dalle graziose vie e dalle piazze che esse nascondono, questo è uno dei modi per entrare nel vivo della storia della città. Il Tettuccio d’oro, il duomo di St. Jakob e il palazzo imperiale Hofbur sono solo tappe di un percorso che nelle immagini cattura le emozioni. C’è poi la parte moderna, l’arte delle firme del calibro di Zaha Hadid incontra ed esalta l’anima storica con la spinta innovativa della città.

2011_007.jpg | Spiegel im Riesensaal | Mirrors in the Imperial Palace| © Innsbruck Tourismus / Roger Rovira


Musei & curiosità, la cultura in fermento

Nell’arco di un solo weekend c’è anche lo spazio per lasciarsi stupire dal fascino della scoperta. La natura dei luoghi è il vero spettacolo ma la varietà dell’offerta museale include alcune tappe irrinunciabili. Immaginare di ritrovarsi catapultati all’interno di un vero mondo di cristallo, questo è quanto offre il parco tematico interamente dedicato agli Swarovski. Qui tutto assume una luce particolare, giochi di colore e riflessi accompagnano una vera esperienza totale. Divertirsi e sperimentare sono invece le parole d’ordine per quanti varcano le porte dell’AUDIOVERSUM Science Center. Il percorso è interattivo, qui i sensi vengono stimolati nel contesto della scoperta. Si tratta di una esperienza che arricchisce sia i grandi che i piccoli, luogo ideale per le famiglie ma anche per chi viaggia in solitaria.

Tradizioni & cucina, il Tirolo a tavola

Ad accompagnare la due giorni dedicata alle emozioni non può mancare l’unico tour che è meglio vivere ad occhi chiusi. Concedere il giusto spazio al senso del gusto è uno dei modi per vivere in fondo la magia della cucina tirolese. L’incontro tra la fragrante crosta dei tipici canederli e la tradizione del brodo alla tirolese è solo un piccolo omaggio a quanto di buono la cucina tradizionale ha da offrire. La realtà multiculturale di Innsbruck ha molto più da mostrare, l’influsso della vicina Italia nonché l’incontro tra le tante culture che la città accoglie sono la base di un’ampia scelta. I locali del centro sono l’espressione del fermento culturale che si traduce in gusto.

Nightlife & divertimento, il centro si trasforma

La vera anima della città si coglie proprio dopo il calare del sole. È la sera a portare con sé il piacere di un caldo vin brûlé o di una fresca birra artigianale, l’anima social della città ruota intorno alle vie del centro. La spiccata inclinazione accademica di Innsbruck arricchisce la città del fermento tipico della vita studentesca. Se si considera la magia dei mercatini di Natale e il dinamismo della montagna durante la stagione calda, la sera in centro offre il fascino dell’occasione.

2021_0249.jpg | Blick auf die Kalkkögel | View at the Kalkkögel| © Innsbruck Tourismus / Markus Mair

Relax & natura, il bello che emoziona

Dopo sport, scoperta, arte, buon cibo e stimolanti conoscenze, il weekend strizza già l’occhio al lunedì che arriva. Il miglior modo per dare l’arrivederci alla città è fermarsi, concedersi del tempo di relax e accarezzare lo spirito con gli scenari che solo Innsbruck sa esprimere. Si chiama sentiero delle prospettive, l’opera di Snøhetta è immersa nel contesto del Parco Naturale del Karwendel. Il silenzio qui parla il linguaggio del vento, del sole e degli elementi della montagna. Vista dall’alto, la meta rivela il motivo delle sue tante prospettive: città da interpretare e vivere, anche se per sole quarantotto ore.

Ti è piaciuto? Share!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Related Posts