Recensione: Alice resta a casa di Manlio Castagna

sono un serpente civile, addestrato a sembrare innocuo.

Non posso che ringraziare Manlio Castagna per averci fatto dono del suo libro.

In questo periodo oscuro i ragazzi hanno perso tutto il loro mondo e si sono ritrovati a vivere una vita completamente virtuale. Questo libro regala loro la possibilità di sfogarsi di dar voce alla frustrazione.

Ho visto l’effetto su mia figlia. Il racconto di Alice ha instradato le sue emozioni represse, gli ha dato una voce e l’ha resa libera.

Si può essere liberi pur rimanendo tra quattro mura? Si, se l’anima vola.

Ed è questo che Alice fa.

Si ritrova catapultata nell’inferno pandemia. I suoi genitori lavorano in ospedale e per fortuna lei ha accanto un nonno fantastico che sa ascoltare e indirizzare la sua terribile indole da adolescente.

E non solo. Perché Alice non è quello che sembra.

 

Vorrei anche dire che ho paura che il mondo se ne vada a catafascio,

che mi rattrista vedere i miei genitori tornare a casa sempre più stanchi e preoccupati,

che non potrei strangolare mia sorella neanche se volessi perché lei se ne sta in una maledettissima zona d’Italia dove non si può uscire, così dicono ai TG.

Vorrei dirgli che non è giusto avere quindici anni proprio oggi, che io voglio vivere mille vite e non una sola in cui il clima è impazzito, i virus sono impazziti, la gente è impazzita e come se  non bastasse manca almeno un anno alla nuova stagione di Peaky Blinders.

 

Mia figlia ha letto il libro in un paio di giorni. Leggeva durante l’intervallo della dad, mentre aspettava la cena, prima di dormire. Un vera droga ve lo posso assicurare.

Recensione Alice resta a casa di Lisa, 11 anni

Alice mi assomiglia. Amiamo le stesse serie tv e ci piace disegnare.

E’ un racconto fantasy ma è anche molto realistico, parla della situazione che stiamo vivendo attraverso i nostri occhi.

Lo consiglio per chi ama il fantasy, ma credetemi anche se non vi piace il genere vi innamorerete di lei e odierete sua sorella.

Adoro lo youtuber Skia, è misterioso. All’inizio non si comprende bene chi è e alla fine sorprende tutti.

Anche il suo compagno di scuola Marcello dà l’impressione di sapere più di quello che dice.

Sono curiosa di sapere come continuerà nel secondo volume.

Acquista Alice resta a casa

 

Ti è piaciuto? Share!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Related Posts