TOP

Una giornata con Monia Deglinnocenti infermiera speaker radiofonica

Il Covid non ha fermato la voglia del Team Esaurita di conoscere gente nuova, di incontrare talenti e fare quattro chiacchiere con  coloro che seguono la loro passione e sanno fare qualcosa di speciale, in modo speciale, s’intende.

Pisana DOC, Infermiera per professione e Speaker Radiofonica per passione, lei è Monia Deglinnocenti una donna grintosa che ha saputo trasformare il grande amore per la musica Rock in due programmi radiofonici davvero seguitissimi.

Con Monia ci conosciamo da un po’ ed è una di quelle persone che ti entrano nel cuore subito, la sua passione per il Rock and Roll traspare in ogni  sua sfumatura ed è fantastico anche solo poter respirare quel mix di grinta e dolcezza che la contraddistingue.

Per me che sono abituata a parlare tanto con le persone ” de visu” avere a che fare con Monia su Zoom dopo tante transenne insieme ai concerti, birre gelate e risate fino alle lacrime è davvero strano, ci sorridiamo lei col suo bicchierino di  rum ( la sua passione!! E come darle torto)  e io col mio Montenegro ( lo sapete eh che sono ruspante!!), due rokkettare che chiacchierano guardandosi negli occhi.

Mi fa sorridere che Monia sia emozionata, in fin dei conti dalla parte di qua ci sono sempre io, ma è pur sempre una intervista no? E allora un sorso e si parte!

Tre Brani Musicali che ti descrivano e perché?

Si inizia con una domanda difficile, sei tremenda!! ( ride)

Chi mi conosce sa benissimo che una delle canzoni che più rappresenta è sicuramente Sirens dei Pearl Jam

i miei amori da sempre.

Una ballata struggente, intensa che mette in risalto il mio lato romantico.

Ho un attaccamento viscerale a questo pezzo.

Il mio lato pazzo e se vogliamo “stonato” è rappresentato dalle sonorità trascinanti che ti portano, con la loro potenza, in un altra dimensione,  dei Black Sabbath, precursori dello stoner, sono artefici del mio sballo con il brano Children Of The Grave.

Gli AC/DC invece per me sono la quint’essenza del divertimento, la loro energia di certo è per me positiva a colpi di Hard Rock, difficile scegliere un brano, dico cosi su due piedi Rock’n Roll Train.

Quando il tuo cuore ha iniziato a battere a ritmo di Rock?

Il mio amore per il rock nasce da sedicenne che non vedeva l’ora di andare la domenica pomeriggio in discoteca ( Sorride. ndr ), eh si perché a quell’epoca in discoteca si ballava sulle note di Europe,U2, Def Leppard, Motley Crue e ricordo ancora con emozione il brano che dava inizio al divertimento, The Wall dei Pink Floyd. Per un lunghissimo periodo questa passione è rimasta congelata, come addormentata poi quando mia figlia adolescente ha mostrato interesse per il rock che ci ha portato a condividere live stupendi insieme.

Ed eccomi qua!

Infermiera e Speaker come riesci a conciliare questi due mondi così differenti?

Due mondi completamenti opposti ma hanno in comune un unica matrice, la passione e l’amore che metto con tutta me stessa.

Ho la fortuna di lavorare sei ore per cui riesco a conciliare bene entrambe le cose, la musica riesce in modo “sano” a farmi staccare da quelle che sono oggi maggiormente le preoccupazioni lavorative, è una valvola di sfogo assolutamente elettrizzante, una crescita continua.

Fare la speaker è una cosa emozionante, non so se mai mi abituerò, ogni volta che apro il microfono e so che i miei ascoltatori sono in attesa della mia voce e della musica che scelgo per loro il cuore batte all’impazzata.

Bellissimo!!

Che dicono i tuoi colleghi della tua trasmissioni? Ti seguono?

Devo dire la verità, i miei colleghi mi hanno spronata, non dimenticherò mai i loro sguardi di meraviglia quando ho comunicato loro che avrei intrapreso questa nuova avventura.

Mi seguono eccome, e anche chi non aveva mai amato il rock si è trovato ad ascoltarlo e apprezzarlo. Questa è una delle soddisfazioni più grandi.

Do the Evolution e Born To be Rock, parlaci dei tuoi programmi

I miei “tesori”, si perché li considero tali, mi hanno dato la possibilità di mettermi in gioco e di dare vita ad un sogno nascosto in fondo ad un cassetto. Di questo voglio ringraziare Vincenzo Raseyde,il boss di Alchemy Sound Radio ( come affettuosamente lo chiamo), una persona davvero unica, speciale che mi ha motivata e  incoraggiata.

Vincenzo  creduto in me a scatola chiusa visto che non avevo nessuna esperienza e tutto lo staff  mi ha accolta con entusiasmo, oggi siamo un gruppo incredibilmente affiatato.

Do The Evolution in onda il martedì alle ore 21, è un format di rock & metal internazionale, non mancano novità discografiche, aneddoti, storie dei grandi miti. In questo spazio ho incontrato musicisti dalla carriera artistica incredibile conosciuti anche fuori dai nostri confini ( Iacopo Meille cantante dei Tygers Of Pan Tang, Flegias cantante dei Necrodeath, Ivan Giannini cantate dei Vision Divine, Cadaveria, Steve Sylvester cantante dei mitici Death SS).

 

Born To Be Rock è nata in una settimana da un idea di una playlist di solo rock & metal italiano.

Vincenzo mi suggerì di fare una seconda trasmissione e non nego che all’inizio ero titubante ma adesso posso dire che è quella che mi ha dato le soddisfazioni più belle.

E’ un punto di incontro con le band underground italiane, uno spazio interamente dedicato a loro e alla grandezza della loro musica. Ogni domenica alle ore 21 una band è la protagonista assoluta di un’intervista in diretta, un momento di confronto continuo con gli ascoltatori, un feedback immediato sulla musica che ascoltano.

Come si rapportano con te le Band del panorama underground Italiano?

Devo dire che ogni band che ho intervistato è rimasta sorpresa dell’interazione continua con gli ascoltatori e del clima amichevole che molto spontaneamente si instaura dal primo secondo che andiamo ON AIR.

non so cosa accade sinceramente ma si crea un feeling immediato anche se non ci conosciamo personalmente ed è bellissimo lo ammetto.

E’ entusiasmante da entrambe le parti, si parla di musica, la loro, in un contesto informale, non mancano le risate in diretta e fuori onda. E’ un pò come stare a parlare davanti ad una bella birra fresca fra amici, non so se rendo l’idea. ( ridiamo insieme e brindiamo in video. )

Senza considerare che grazie a loro ho conosciuto una quantità smisurata di musica, band eccezionali che meritano di avere successo. Nel nostro piccolo cerchiamo di offrire il meglio, Alchemy Sound Radio sarà sempre a sostegno della band underground italiane.

“Le Donne sono Rock” cosa ne pensi di questa affermazione?

M –  Le donne sono rock da sempre.

Rock vuol dire roccia e quando c’è determinazione, volontà, voglia di mettersi in gioco, sofferenza ) anche perché raggiungere certi risultati è faticoso ed estenuante), ecco che la forza delle donne esce fuori in ogni ambito.

Il rock come genere e’ la quinta essenza della passionalità e in tal caso le donne hanno una sensibilità unica che le contraddistingue.

Come nascono le tue scalette, hai mai paura di rimanere senza parole?

Le mie scalette spesso hanno un filo conduttore, un tema cardine sul quale poi scelgo i brani da far ascoltare. Vado alla ricerca di aneddoti, curiosità, storie, un lavoro lungo ma davvero creativo ed entusiasmante. Ammetto che a volte mancano le idee, non è sempre facile pensare a qualcosa che possa far scaturire curiosità ma fino ad ora ho avuto fortuna.

Le parole più che mancare spesso escono come un vortice tanta è al voglia di trasmettere a chi ascolta le mie considerazioni ed emozioni.

Covid e Concerti, dal vivo e in streaming

Covid. Una parola che mi accompagna H24 lavorando in ospedale ed essendo, come tutti gli infermieri, in prima linea nell’emergenza, e non mi fa mai staccare mentalmente.

Il Covid ci ha tolto, concedimi Saretta, quello stato di grazia che si prova ad un live, l’adrenalina che scorre nelle vene, la felicità di condividerli con gli amici, tu sai cosa intendo, si ha bisogno fisicamente di quelle sensazioni, fanno star bene.

lo Streaming è un ripiego, lo dico con franchezza ,non potrà mai eguagliare un “vero live”, ovviamente se ci dobbiamo adattare lo faremo ma credo che anche per le band il  bisogno fisico di vedere i fan sotto il palco, sentirli cantare, vederli ballare ed esultare sia vitale.

E’ vero che da ogni viaggio ti porti a casa un vinile che arricchisce la tua collezione?

C’e chi colleziona calamite da attaccare al frigorifero e chi, come me invece, i vinili.

Durante ogni viaggio cerco un negozio di musica e porto a casa un “gioiello”, anzi due perche’ uno è sempre per mia figlia che ha lo stesso cuore rock della mamma.

Fra i più belli : Mad Season con Above in una edizione limitata e Black Sabbath con Black Sabbath il loro primo capolavoro.

Lasciaci una citazione che senti tua e nella quale ti rispecchi

E’ tratta da una canzone del mio mito da sempre,David Bowie, adesso la sua stella e il suo fulmine sono tatuati sul mio braccio

Abbiate il coraggio di osare,di essere eroi per voi stessi..

” We can be heroes just for one day”

Ve la dedico

Care Esaurite ed Esauriti, penso che la frase che ci ha lasciato Monia vi faccia capire perché ho deciso di intervisare proprio lei, noi del Team Esaurita abbiamo sempre spronato tutti voi ad essere voi stessi, amarvi, migliorarvi, seguire i vostri sogni e le vostre passioni.

Ed il giorno nel quale scegliamo di essere eroi, è quello in cui decidiamo di dare spazio al nostro “vero io”.

Alchemy Sound la potete trovare qui:

https://www.alchemy-sound.com/

https://www.facebook.com/alchemysoundradio

https://www.instagram.com/alchemy_sound_radio/

Recentemente la Radio ha anche attivato un canale Telegram @alchemy_sound_radio e potete iscrivervi anche li per rimanere super aggiornati!

A presto! 🙂

SaRelli è una curvy girl che lavora nel magico mondo del Corporate and Compliance nella city. Incredibile romantica, Rokkettara inside, SaRelli è una di quelle donne che "mai senza rossetto".

Post a Comment