Letture e Serie TV di Marzo: i manga son per ragazzi? Direi di no

Letture e Serie TV di Marzo; so che aspettate i. miei consigli ma prima sappiate che ci sono ancora tanti adulti, genitori che esclamano:  “Quanti fumetti che hai? Sono tutti di tua figlia?”.OMG Sì. Sempre la stessa identica domanda ogni volta che entrano nel mio soggiorno.  Ovvio, solo gli adulti fanno una domanda del genere. Oramai le nuove generazioni hanno sviluppato la capacità di trovarsi risposte con la curiosità e questo fa si che sanno distinguere un manga, da un fumetto e da un film Marvel o simile.

I manga non son solo per adulti, come con i libri. Ci sono manga adatti ai ragazzi, quelli per soli adulti e quelli per tutti. Il fatto che esistano manga solo per adulti non significa che chi li legge sia uno spossato o incapace di avere sane relazioni, semplicemente ama il genere esattamente come un libro erotico o un libro di psicologia oppure un libro storico sull’olocausto che, siamo sinceri, pur essendo storia non so quanti di voi lo farebbero legger ad un minore. Un esempio di manga solo per adulti? Prendendo spunto dalle serie Tv presenti su Netflix cercherò di darvi la corretta percezione di questo magico mondo e di cosa intendo per manga vietati ai minori.

Alice in Borderland

E’ stata nella top 10 delle serie TV più viste su Netflix, molti di voi sapranno già di cosa sto parlando.

Un gruppo di ragazzi si ritrova improvvisamente in una Tokio deserta e scoprono di essere pedine di un gioco sadico a cui sono obbligati a partecipare per sopravvivere. Sono presenti scene non adatte ai minori e anche per gli adolescenti valuterei di sconsigliarne la visione per paura di emulazioni.

Sapevate che è stato tratto da un Manga?

Dopo quando vi ho raccontato pensate di far leggere tale fumetto ai vostri figli? Direi di no.

Letture e Serie TV di Marzo ecco i miei consigli

DayBreak

Tutto ebbe inizio da una serie di romanzi per ragazzi uscita in iIalia col titolo di “Manuale per sopravvivere agli zombie” di Max Brooks una versione ironica e assai divertente di un vero manuale con tanto di disegni, spiegazioni di tattiche e tecniche di combattimento per sconfiggere gli Zombie.

Cosa fare se di colpo tutti gli adulti si trasformano in Zombie e il mondo è governato da adolescenti?

Adatto dagli 11 anni in su, qui il link per acquistarlo su Amazon.

Dal romanzo è stato poi tratto un Manga, disponibile anch’esso su Amazoni n linga in Inglese.

 

Successivamente una serie di libri molto più easy adatta a qualsiasi età: Gli ultimi Ragazzi sulla Terra.

Da cui a sua volta è stata tratta la seguente serie animata presente su Netlifx. Ad ogni libro corrisponde una stagione ed è adatta a tutte le età.

Serie TV Netflix di Marzo: Daybreak per ragazzi e genitori!

E infine la Serie Tv, consigliabile dagli 11 anni in poi (solo se accompagnati da un adulto), che ho adorato e non riesco a comprendere perché Netflix abbia deciso di cancellarla. Vi prego guardatela subito. Fate salire gli ascolti noi vogliamo continuare a vederla!

L’abbiamo trovata geniale.

Con gli zombie non fanno assolutamente paura, mamme state serene. Sono davvero buffi e ripetono l’ultima frase che avevano in mente in vita. E a volte è veramente esilarante ascoltarli. L’insegnante che è rimasta amorevole pur dopo la trasformazione. Angelica , la bambina genio di 10 anni che sogna di diventare una spacciatrice e adora creare bombe col plastico a forma di unicorno. Josh che non smette di cercare l’amata perfetta, che nemmeno Mary Poppins può uguagliare, e non si accorge che per tutto il tempo il vero leader è lui.

Vuoi scoprire i manga? Corri a vedere Nana, subito!

Ho adorato alla follia Nana quando ero ai primi anni di università . Leggevo il manga in treno stillando lacrime ed emozionandomi senza ritegno davanti agli altri passeggeri. Si lo faccio ancora oggi a 20 anni di differenza.

Nana è un racconto speciale, di amicizia, di amori e di crescita. Per pura coincidenza due ragazze con lo stesso nome si ritrovano vicine di posto in treno. Per ironia della sorte poi si ritrovano a competere per lo stesso appartamento per  poi affittarlo insieme . E’ l’inizio di una grande storia.

Nana non ci si stanca mai di rivederlo. Crescendo le sfumature dei singoli personaggi mi risultano chiare e percepisco le motivazioni che hanno portato a molte scelte che ho criticato.

Fa bene al cuore. A tutte le età.

Purtroppo il manga non ha una vera fine, l’autrice ancora oggi non si è ripresa dalla malattia che le impedisce di disegnare.

Ti ricordo che sul nostro shop: https://www.amazon.it/shop/pinalapeppina trovi tutti i libri e serie tv da me recensite, se acquisti dai nostri link aiuti il blog a vivere.

Ti è piaciuto? Share!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Related Posts