TOP

Crescita personale: cosa significa per davvero e come fare?

Se cerchi su Google crescita personale, pure il robottino verde Android esclama “no! Pure tu!”, lo sappiamo è molto in voga e spesso associato ai libri sulla crescita personale.

Leggere, imparare, informarsi è sempre benvenuto però, da Sciura Milanese Esaurita, mi chiedo se talvolta è reale o solo dettato dal fatto che se non affrontiamo la cosa ci sentiamo degli esclusi.

Con questo articolo vorrei provare a chiarire cosa significa Crescita Personale e che forse, dopotutto, è un’attitudine più che un metodo.

Significato di Crescita Personale

Indipendentemente da chi tu sia e da come vivi si definisce Crescita Personale: la scelta di una persona nel migliorare la propria condizione. Può essere fisica, mentale, lavorativa o spirituale (una o più o altro scegli tu 😉 ). E qui la prima osservazione “percorso per migliorare la nostra condizione” quindi si parte dal presupposto che là fuori c’è un sacco di gente:

  • infelice
  • che non ama il proprio aspetto
  • che odia il suo lavoro
  • che si ritrova incastrata in una famiglia che non sente sua
  • che si sente a disagio, fallita, non all’altezza

E cerca qualcosa, cerca qualcuno. Una frase, un libro, un podcast, un’insegnate di yoga, qualsiasi cosa basta che interrompa questo flusso di malessere.

Io mi chiedo: possibile che esista per davvero un antidoto per il nostro malessere? O più semplicemente la vita non è quella delle favole e degli spot della Mulino Bianco?

Non sono qui a giudicare chi legge libri o va a fare yoga, lo faccio anche io. Mi piacerebbe comprendere se si cerca una pasticca che faccia passare il dolore. Ho intorno a me persone che si riempiono di cose da fare tutte nel nome della Crescita Personale e poi si ritrovano a non godere di ciò che stanno facendo… pare stiano vivendo una sorta di gara per vincere non so bene cosa.

Mangiare sano, atteggiamento mindfulness, leggere, passare del tempo di qualità, attività fisica, bere meno alcol. La teoria la conosciamo tutti ed allora perché spesso, pur facendo tutte queste cose, allora il malessere non passa?

Forse, e lo dico in punta di piedi, perché la Crescita Personale equivale a Crescere, equivale a vivere.  Io credo che noi tutti ogni giorno apprendiamo qualcosa e che, di conseguenza, ogni giorno diventiamo un poco più grandi e questo passa, inevitabilmente, da dolore, sforzi e sudore. Ed allora mi chiedo se invece che incasinare tutto con parole che inevitabilmente ci mettono un traguardo e quindi ci provocano ansia, la chiamiamo solo “Vivere con consapevolezza e amore” ?

Crescita Personale come fare?

E qui, vi deluderò moltissimo non ho libri da consigliarvi, morning ruoting a prova di Buddah e neanche sfilze di professionisti di benessere.

Sono quella che vi dice che non c’è un modo, non c’è una pasticca, è un’attitudine verso noi stessi.

La mia vita fa schifo dalla nascita, ho accumulato così tanti traumi che ho vinto il tostapane ed il lascia passare per il paradiso. Ci sono giorni in cui mi focalizzo solo su ciò che mi hanno fatto da bambina, su ciò che non ho impedito che mi facessero da adolescente e finisce che mi incazzo per quello che non ho controllato da adulta.

Crescita Personale. Sono consapevole di tutto ciò che mi hanno fatto ma ho scelto, dal primo vagito, che volevo la mia vita, la mia libertà, il mio pensiero, il mio essere. E combatto da quasi 40 anni. Libri, film, persone, psicologi, yoga, meditazione, tisane. Ce le ho tutte, sto meglio? Talvolta.

Non arrivi alla pace, non arrivi al paradiso. I casini, i traumi, le persone sbagliate i fallimenti ci sono lo stesso ma li affronti in maniera differente.

Io mi incazzo tantissimo, posso buttare giù un palazzo ma invece che riversare la mia rabbia su sconosciuti o verso me stessa per dirmi che sono una cretina patentata… scrivo questo post e faccio video su youtube. Ovvero? Trasformo la rabbia verso il bene per me, cioè parlando, facendo capire alle persone che sono nate libere, che sono nate per vivere come gli pare se si smette di ascoltare tutto e tutti che non siamo noi.

Arrivando alla tua domanda: come posso iniziare un percorso di Crescita Personale?

Cara mia, lo stai già facendo, sei viva. Serve riflettere su ciò che sei, su ciò che hai imparato, su quali sono i valori che ti fanno alzare la mattina.

Non ci riesci da sola ok leggi, vai da un coach, fai meditazione o sforna torte. Qualsiasi cosa tu decida di fare, non sarà tempo sprecato, se la scelta è tua e solo tua e se sei attivo nell’apprendimento.

Puoi leggere tutti i libri di crescita personale che vuoi ma se non ti fermi a riflettere ad indagare su te stessa, quella nascosta, che chiudi nel barattolo beh avrai imparato tanta teoria, tanti spunti utili ma non risolverai mai la questione: consapevolezza e accettazione.

Il mio percorso di Crescita Personale

Ho chiesto aiuto quando ho capito che dopo 38anni di libri, mangiar sano, yoga, pilates, mi sarei persa se non affrontavo i miei traumi. Per scoprire che funziono realmente con dinamiche differenti, sono una personalità multipla, e quindi che fin dal giorno zero quello che mi ripetevo “sono diversa” era vero. E capire come funziono mi permette di performare meglio. Quindi: tu cosa senti? E’ il primo passo per stare bene.

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Post a Comment