TOP

Visitare il Delta del Po: quando e cosa fare? Te lo dice la Sciura

Il Delta del Po è la classica gita che vogliamo tutti fare almeno una volta ma poi rimandiamo sempre; almeno per me è stato così fin a quando non ha bussato alla mia porta Fulviatour per propormi una cosa pazzesca, di cui ora non vi posso parlare. Loro sono veneti di quelli appassionati e che vogliono divulgare il proprio territorio e così è scattata l’operazione: escursione sul Delta del Po.

Perché visitare il Delta del Po?

Se ti dico Delta del Po, la sai, alzi la mano fiero e mi dici: è il fiume più importante d’Italia, ha origine in Piemonte e sfocia nel Mar Adriatico; la cosa che ti viene subito in mente di fare su un fiume è navigare. Tutto giustissimo, ma ti assicuro che il territorio del Delta del Po è molto altro, è una riserva di biosfera, riconosciuta ufficialmente nel 2015 e protetta, che copre 16 comuni, 9 in Veneto (Rosolina, Porto Viro, Taglio di Po, Adria, Ariano nel Polesine, Porto Tolle, Papozze, Corbola, Loreo), e 7 in Emilia-Romagna (Argenta; Codigoro; Comacchio; Mesola; Ostellato; Portomaggiore; Goro).

Le attività che si possono fare son numerose e tutte legate ad un turismo slow e sostenibile. Puoi visitare il Delta a piedi, in bicicletta, in canoa o, come ho fatto io, in barca.  Magari puoi scegliere un mix di attività da fare per un week end adatto a tutta la famiglia.

Se sei un’amante degli animali, della fotografia una gita sul Delta del Po fa al caso: posto magico per birdwatching e scatti paesaggistici nelle Oasi di Cà Mello o di Cà Pisani.

Nel video compare Simonetta, la Zia della Sciura Pina, del blog sulle strade del mondo. Già perché c’era anche lei in questo meraviglioso week end. 

Quando visitare il Delta del Po?

A dirla tutta non c’è una stagione migliore dell’altra dipende da te e dai tuoi gusti. Io amo follemente l’Autunno e quindi grido: settembre – ottobre. In Autunno è la sua stagione, territorio umido favorisce la nebbia che sa affascinare e creare un ambiente caratteristico per scatti fotografici davvero suggestivi.

A fine estate c’è il raccolto del mais, della soia e del grano e lo potete osservare lungo l’infinita distesa di ampi spazi piatti che caratterizza il territorio. Tutto l’anno è possibile vedere stormi di uccelli ma in autunno gli Aironi e Garzette sembrano quasi danzare nella ricerca di pesce.

Certamente in primavera il territorio lascia spazio ad una flora imponente e molto particolare dato che l’acqua è salmastra e tutto sempre prendere vita e tingersi di colori saturi.

Come avrete capito è il classico luogo in cui si possono realmente ammirare le quattro stagioni sia nei colori che nei suoni e sapori.

Cosa fare e vedere nel Delta del Po?

La natura ci abbraccia, con la sua flora e fauna. Il territorio è ricco di zone boschive, dune e spiagge. È il paradiso per uccelli stanziali e migratori, pesci e molluschi.

Da non perdere è il ponte di barche di Santa Giulia da cui, come potete vedere dal Travel Vlog, abbiamo iniziato la nostra escursione. Non poco distante ci sono le località di Ca’ Tiepolo da dove inizia il territorio del Delta del Po.

Se siete amanti delle due ruote beh itinerario consigliato è: Ca’ Tiepolo per poi seguire il il corso del Po della Gnocca e arrivo presso la località di Santa Giulia per una foto sul ponte .

Altro itinerario da non farsi sfuggire è la strada panoramica che costeggia la Sacca di Scardovari dove oggi si coltivano le cozze ed è ricca di imbarcazioni di pescatori e palafitte.

Vi sto elencando alcune cose da fare e vedere nella parte del Po Veneta ma il territorio è vastissimo e, come detto sopra, tocca anche l’Emilia Romagna quindi elencarle tutte è impossibile.

Vi lascio qualche link utile:

Sito Delta del Po Romagna: http://www.parcodeltapo.it/it/

Associazione Regionale Delta del Po Veneto: https://www.parcodeltapo.org/

Se invece vi interessa un bel week end Autunnale con gita in barca tipo quello che avete visto nel video allora rivolgetevi a Fulviatour un’agenzia di viaggi sicura, che conosce il territorio. Qui il link della loro proposta “Delta del Po: Caldi  colori e sapori d’Autunno” (Vi svelo un piccolo segreto se aderite all’escursione proposta c’è una piccola sorpresina per voi…)

 

 

 

 

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Post a Comment