Sono amante della natura, dell’attività all’aria aperta e abbraccio gli alberi! Siii ma non è una cosa solo per gente strana, se così mi volete considerare.

Anche a chi non ama natura, insetti e sottobosco, una camminata tra gli alberi, un distacco completo dalla città, frenesia e tecnologia aiuta. Non sono io a dirlo ma dagli studi condotti dal governo giapponese per incoraggiare la politica del “bagno della foresta”. Shinrin yoku cos’è? scoprilo nell’articolo

Shinrin yoku cos’è e come funziona il bagno della foresta?

Lo Shinrin yoku è una pratica terapeutica naturale anche chiamata “Bagno nella foresta” che ha numerosi riscontri scientifico medici. In primis in Giapponesi, ma poi anche gli americani, hanno studiano i benefici psico-fisici di una passeggiata nel bosco. Immergersi nella natura ha un impatto positivo sull’organismo umano. In Giappone infatti lo Shinrin yoku è una pratica terapeutica riconosciuta ufficialmente per la prevenzione di malattie che, come sottolineato da medici californiani, possono essere quasi tutte ricondotte a fattori immunologici.

Non sono qui a dirvi di non andare dal medico e non prendere medicine, però voglio anche sottolineare come è scientificamente provato che il nostro sistema immunitario entra in relazione con le emissioni delle piante. E, come detto prima, dato che la maggior parte delle malattie riguarda proprio il nostro sistema immunitario è cosa buona e giusta stare all’aria aperta e praticando il bagno della foresta si ottengono benefici meravigliosi.

I giapponesi sono riusciti a registrare che passare una giornata in un bosco fa aumentare il 40% le cellule killer naturali nel sangue dell’individuo. E se si rimane per due giorni consecutivi in una zona boschiva, il numero di queste cellule può crescere addirittura del 50%!

Inoltre, esso rimane superiore al normale per circa una settimana dopo un solo giorno di permanenza nel bosco, mentre si allunga a un mese circa per una permanenza di 2-3 giorni.

Il potere del bosco: camminare per combattere ansia e depressione

Già l’uscire di casa ci aiuta, ci mette in moto fisicamente e mentalmente e camminare, come abbiamo visto in un precedente articolo, favorisce il buon umore e ha tantissimi benefici. Farlo in un bosco è un vero tocca sano per la nostra salute!

Il bagno della foresta non è solo da considerarsi, come faccio io, l’abbracciare alberi, camminare nel silenzio di un bosco. Ognuno può prediligere una natura diversa: un tramonto, l’odore del mare, guardare degli uccellini, fissare degli animali al pascolo.

Ognuno di noi ha un personale istinto primordiale che se lo mettiamo in ascolto ci salva la vita. Provate ad uscire, mettete via il cellulare, uscite senza borsone e zaini ed ASCOLTATE il mondo. Da cosa siete attratti? Dall’aria? Dalla luce? Dal colore verde? Dagli animali? Qualsiasi cosa vi attragga non rifiutatela mettetevi in connessione, ascoltate il vostro istinto primordiale esso saprà guidarvi verso il vostro personale bagno della foresta.

Una volta capito cosa fa per voi, cercatelo e alimentatelo.

Io amo il bosco, amo abbracciare gli alberi ed annusare i profumi del bosco: il muschio, i funghi, la corteccia e, più di ogni altra cosa, amo togliermi le scarpe e camminare a piedi nudi sporcandomi come una bambina. Questo è il mi ritorno primordiale, la mia terapia Shinrin yoku con cui mi rigenero e di cui non posso fare a meno.

Shinrin yoku cos’è? Ecco i libri da leggere

Se vi ho incuriositi, se volete approfondire di seguito alcuni libri interessanti

Shinrin-yoku (letteralmente “bagno nel bosco”, in inglese Forest Bathing) è la parola giapponese che definisce una profonda immersione nella natura. Non è una forma di esercizio fisico e non è una semplice passeggiata. È un’esperienza codificata di sollecitazione dei cinque sensi per educarsi all’ascolto dei suoni di un bosco, alla capacità di respirarne i profumi, di osservare la luce e le sfumature dei colori, alla sensibilità nello stabilire un contatto con le piante e con la terra.

In questo libro, la tradizione dello Shinrin Yoku si combina con la scienza moderna e con una serie di esercizi pratici per aiutarci a cercare la natura vicino a noi e a entrare in relazione con il mondo vegetale. Immergendoci nel verde, imparando a sfruttare i benefici di questi momenti di contatto profondo, otterremo il risultato concreto di recuperare la serenità e rimetterci in salute.

Bettina Lemke ci insegna ad aprirci alla forza guaritrice della natura, servendosi di molti esercizi pratici che spaziano dal miglioramento dell’attenzione all’aromaterapia, dalla camminata a piedi nudi alla ricerca del proprio luogo ideale nel bosco. Leggendo queste pagine troverai: numerosi esercizi pratici per sfruttare in modo consapevole la benefica energia del bosco; consigli e suggerimenti su come portare “il bosco a casa”; brevi descrizioni degli alberi (caratteristiche, aspetti mitologici e svariate possibilità di utilizzo).

Vi ricordo che acquistando i prodotti consigliati da noi aiutate il blog lifestyle Pinalapeppina.com a sostenere i costi di messa online.

Print Friendly, PDF & Email