Perché camminare in autunno? Consigli e attrezzatura

Perché camminare in autunno? Consigli e attrezzatura
by

Camminare in autunno e ti viene subito da urlare: foliage! Serve un altro perché ? Dovrei dirvi di no essendo un’amante delle foglie che cadono, le tinte calde e le tisane alla cannella ma vorrei darvi dei consigli sul perché camminare in autunno e su quale attrezzatura avere.

Consigli sul perché camminare in autunno ci fa ancora più bene

Autunno e ci sentiamo fuori fase

Non so voi ma io sto attraversando una fase di cambiamento profondo. Il passaggio dall’estate verso l’autunno è una fase delicata, piena di riflessioni e per certi versi di stress. Ho letto uno stralcio del libro di Rebecca Campbell che sostiene che noi siamo collegati alla natura e quando ci allontaniamo da essa ci sentiamo persi. Noi, come la natura, viviamo di fasi e di cicli. La natura in autunno va a morire per rigenerarsi e cambiare; e cambiamo anche noi.

Più ci allontaniamo dalla natura, più aumentano le probabilità di sentirci fuori fase. Uno dei modi più semplici per rimettersi in careggiata è quello di percepire la stagione. Ed un modo semplice, a basso impatto energetico e di soldini è quello di camminare.

L’autunno è il momento in cui prenderci del tempo per noi, è facile in questo periodo sentirsi in colpa per quello che non abbiamo fatto o per ciò che abbiamo rimandato ed è quindi fondamentale stare bene. Camminare ci fa bene, te l’ho già detto qui.

Camminare in autunno i perché

  • Cammina per TE, per sentirti connesso alla natura e sentirti al centro del tuo mondo.
  • Cammina per riossigenerarti e godi delle temperature non ancora rigide.
  • Cammina per godere del foliage e raccogliere foglie e castagne.
  • Cammina e non farti prendere dalla pigrizia! Si può essere attivi anche nei mesi di ottobre e novembre.

Consigli sul camminare in autunno

Il primo consiglio che vi do è quello di considerare che certamente le temperature sono piacevoli ma c’è forte escursione termica quindi serve un po’ di attenzione su come vestirsi. Si sa è una stagione di mezzo che ci fa stare in magliette e dopo trenta minuti ci fa congelare di freddo. Il vecchio coniglio della nonna “vestititi a cipolla” ci aiuta ad evitare di ammalarci durante le gite autunnali.

Entrando più invece nel tecnico vi consiglio di vestirvi leggeri per le vostre passeggiate autunnali, una t-shirt traspirante per le ore più calde a cui sopra potete aggiungere una maglietta termica e una buona giacca impermeabile così facendo sarete protetti nelle ore più fredde e da eventuali cambi di clima.

Ricordate sempre che prima di andare a fare qualsiasi tipo di escursione, anche la più semplice, dovete consultare il meteo e dopo decidere di conseguenza. Mi raccomando non esiste “ma si me la rischio”   questa frase molto spesso comporta brutte esperienze, piccole o grandi che siano.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share

Esaurita sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Starnazza con me! [I commenti per problemi di spam sono moderati. Appena mi collego li approvo! ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: