Perché andare a teatro fa bene?

Perché andare a teatro fa bene?
by

Oggi, vi voglio raccontare una storia. Una storia fatta di parole, di incontri e pregiudizi. Andare a teatro ti fa bene. Per me è stata una sfida e una crescita personale e voglio raccontarti tutto.

Trame d’Autore mi ha fatto capire perché andare a teatro

E’ una giornata afosa a Milano e sono seduta in un bar del centro in compagnia di due belle donzelle che si occupano della comunicazione del Piccolo Teatro. Mi hanno scritto in maniera genuina e diretta: “Ehi! Ti va di venire a teatro?”.

Da Sciusa Milanese ho accettato con entusiasmo, stiamo parlando del Piccolo un’icona di Milano conosciuto in tutto il mondo. Un attimo dopo aver accettato mi sono interrogata e molto. Mi sono fatta prendere dall’ansia e da mille dubbi.

Che ci vado a fare a teatro, io?” e anche “Ma come mi vesto per andare a teatro” ed ancora “E se lo spettacolo mi annoia?”.

Andare a teatro è un diritto di tutti

Siamo negli anni 2000 ed andare a teatro viene visto come una cosa per pochi intimi; solo per gente colta e di un “certo” livello. Siamo onesti associamo il teatro ad un luogo dove incontri anzianotti snob muniti di abito nero e occhiali da vista con lenti  piccole e rotonde.

“La sensibilità degli italiani nei confronti della bellezza artistica è come assopita e occorre ridestarla”  – Vittorio Sgarbi.

Mi rendo conto di quanto sia vero. Il teatro è un luogo di tutti, per tutti. Un ambiente che insegna e ti mette in gioco ed è anche in grado di creare relazioni. Come sono arrivata scrivere parole così importanti; andiamo con ordine.

Ho accettato di andare al Piccolo per vedere uno spettacolo del Festival Trame d’Autore, non potevo tirarmi indietro. Il Festival nel 2018 ha toccato la sua diciottesima edizione ed è stato Michele Panella il direttore artistico. Il Festival guarda ai giovani, da un lato le compagnie teatrali emergenti, dall’altro il pubblico, i Millenium, che appaiono  troppo attenti ai tred di Youtube piuttosto che soffermarsi al microcosmo delle proprie emozioni. Trame d’Autore è andato in scenda dal 14 al 23 settembre con 10 spettacoli, letture, performance e letture nel chiostro per incontrare, unire e bere un bicchiere di vino.

Le emozioni di andare a teatro

Andare a Teatro nel 2018 è facile, è per tutti e nessuno ti chiedere di fare, di dire o di interpretare un ruolo. Ci sei tu, con il tuo bagaglio di emozioni e di casini e loro, quelli lì, sul palco. Ti siedi, si spengono le luci. Nessun brusio, nessun cellulare accesso. Buio. Il nero ti avvolge e ti potrai sentire stanca, ansiosa e fuori posto.

Un attimo dopo, una luce si accende, tre sedie, tre persone. Non sai come reagire, ti interroghi, provi a guardarti intorno. Niente; ci sei solo tu e loro. Piano ti rilassi, ti concentri e… boom! Vieni catapultata in un altro mondo. Un mondo meraviglioso creato di parole, di immagini che vengono richiamate da angoli remoti della tua mente. Tu, loro, la storia e le emozioni. Sorridi, poi ridi, poi storci il naso. Ti allunghi per vedere, per sentire e per toccare. Tu, al centro di una storia raccontata in maniera così potente che  si infila sotto pelle e ti solletica ed a tratti te la fa accapponare.

Durante lo spettacolo “Gli Omini” un pensiero si fa strada, una riflessione, un’angoscia che riesci chiaramente a definire: paura.

Le luci si accendono. E ti senti piena. Intorno a te persone che ridono, altre che si confrontano. E tu sei lì con il dubbio e vorresti alzarti e dire: ”Ehi! Non mi hai detto come va a finire!”. Il teatro è questo: un racconto senza fine. Un fiume che scava dentro le emozioni e ti si arrovella nello stomaco e sale su, veloce, sulle pareti dell’esofago fino alla gola che prude che vorrebbe urlare…. Ma no! A teatro non si urla.  Dopo gli applausi, dopo i saluti allora sì che sei libero di urlare, di stringere mani e di bere un bicchiere di vino.

Le mie emozioni provate seduta alla fila 10 del Piccolo Teatro sono queste. Ho visto lo spettacolo “Gi Omini” con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi e Luca Zacchini. La storia è così vera, così attuale che sono ancora qui che mi interrogo “Che avrei fatto io?”.

Perché andare a teatro ti fa bene?

Veniamo a noi, veniamo al perché, al cosa ho imparato.

  • Il teatro è fatto di uomini, di storie ed è vivo. Niente effetti speciali, niente sovrastrutture, niente schermi che ci divino. Tu, una storia e le parole
  •  Il teatro ti porta dentro di te. Devi solo ascoltare, sembra facile ma non è così. Quando guardi un video e un film non sei mai davvero attento. Ti perdi nel guardare colori, effetti speciale e, non nascondiamolo, abbiamo perennemente il cellulare in mano. Il teatro è semplice e induce a concentrarti.
  • Il Teatro unisce. Puoi andare a teatro tutte le volte che vuoi e ci puoi andare da solo. Non hai bisogno di nessuno. Su quella poltrona ci sei tu, una storia e loro. Quando esci però hai qualcosa dentro che brama di essere condiviso e lo farai. Condividerai, parlerai anche se sei restio, anche se sei timido.
  • Il teatro è semplice Ci puoi andare in jeans, ci puoi andare dopo il lavoro, ci puoi andare in pre cena, dopo cena. Il sabato e la domenica. Ci puoi andare e ritornare e ricominciare. È il tuo momento di terapia; dove stacchi da tutto e ti rilassi. Il teatro non ti impone di stare per forza da qualche parte, di unirti ad un gruppo di pensiero. Non ti chiede niente; o forse si… di lasciarti andare.

 

Ringrazio di questa occasione e le ragazze di Outis  per avermi fatto fare una cosa che erano anni che mi ripromettevo di fare. Amo la danza e amo il teatro ma non sono mai uscita per andare a vedere uno spettacolo drammaturgia. E mi ha insegnato così tanto in due ore che la mia terapia è solo all’inizio.  E tu? Mai stato a teatro?

Guarda gli spettacoli della stagione 2018/2019 del Piccolo Teatro di Milano.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Esaurita sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Starnazza con me! [I commenti per problemi di spam sono moderati. Appena mi collego li approvo! ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: