Penso che ormai tutti sappiamo che esistono alghe marine commestibili. Le alghe marine devono entrare nella vostra alimentazione:poche calorie, ricche di fibre e sali minerali. Se hai deciso per una dieta vegetariana o vegana le alghe marine non possono mancare nella tua alimentazione quotidiana.  Scopri perché le alghe marine commestibili sono un toccasana e quali sono le proprietà benefiche.

Quali sono le alghe marine commestibili e quali le proprietà nutritive?

Le alghe marine sono organismi pre-vegetali tra i più antichi presenti sul pianeta, e vivono in ambiente acquatico. Sono capaci di trasformare l’acqua e l’anidride carbonica presenti nell’atmosfera in carboidrati grazie alla fotosintesi clorofilliana. Come prodotto residuo di questa trasformazione producono ossigeno, infatti esse costituiscono la più grande fonte di ossigeno del pianeta.

Le alghe possono essere marine o di acqua dolce e vengono classificate in base al proprio pigmento. Esse, infatti, si suddividono in

  • Alghe verdi (Cloroficee)
  • Alghe brune (Feoficee)
  • Alghe rosse (Rodoficee)
  • Alghe azzurre o verdi-azzurre (Cianoficee)

Clicca sull’immagine per leggere grande

Alghe Marine Commestibili: le Verdi

Tra le alghe verdi la più comune è la c.d. lattuaga di mare che viene utilizzata sopratutto in Svezia, Iralanda, Scozia, Danimarca, Indonesia e Giappone. É presente anche in Italia e si mangia sopratutto in insalata (anche se pochi lo sanno :)) Aimeht, dato che  oggigiorno i nostri mari sono inquinati è sconsigliato  l’utilizzo a crudo.

Alghe Marine Commestibili: le brune

Alga Kombu

Sono le più diffuse tra quelle oceaniche e si trovano sopratutto in Asia e nell’Europa del nord. Le più famose sono:

l’Alga Kombu che cresce prevalentemente lungo le coste giapponesi. Le foglio sono lunghe fino ad alcuni metri. La Kombu è ricca di iodio, ferro e in quantità minore di calcio, magnesio, fosforo e potassio. Per queste ragioni viene utilizzata per prevenire malattie della tiroide, l’ipertensione, le malattie cardio-vascolari e polmonari. In commercio la si trova essiccata, la si può mangiare cruda previo ammollo per dieci minuti in acqua.

l’Algha Kelp presenta foglie di un metro. È ricca di calcio, potassio, magnesio e ferro. In commercio la si trova polverizzata, dopo essere stata essiccata e tostata, è una valida alternativa l sale.

l’Alga Wakame è un’alga moto diffusa in Giappone e sulle coste atlantiche dell’Europa. Ricca di iodio e magnesio oltre che di sali minerali e vitamine del gruppo B e C. Ottima contro l’ipertensione e le malattie del cuore.

l’alga Hijiki o Iziki ha foglie lunghe e sottili. Contiene calcio, potassio, iodio, vitamina del gruppo B e A. Prima di mangiarla occorre metterla in ammollo per quindici minuti.

L’Alga Iziki ha un elevato contenuto di Sali minerali e oligoelementi, quindi protegge la pelle, le unghie e la funzionalità renale e il sistema nervoso. È un’alga disintossicane e rigenerante, facilità la cicatrizzazione delle ferite, previene le carie ed il colesterolo altro. Ha un altissimo contenuto di calcio, in soli 5 gr contiene 70 mg di calcio.

Alghe Marine Rosse

Alga Dulse

L’alga Nori è l’alga più conosciuta perché è quella utilizzata per avvolgere il sushi. In Giappone è l’unica alga che viene coltivata, mentre in Bretagna viene raccolta allo stato naturale. La Nori appena raccolta viene lavata,tritata e stesa su delle stuoie a seccare per formare foglio sottili che vengono poi impacchettati e spedita in tutto il mondo. Contiene vitamina A, acido folico, potassio, sodio , fosforo oltre al 35% di proteine sul prodotto secco. Ottimi benefici per lo stomaco.

L’Algha Dulse è un’alga molto conosciuta e utilizzata in Europa e si riconosce per lo spicato colore rossastro. É ricca di potassio, sodio, iodio, magnesio e fosforo e contiene una quantità significativa di ferro.

L’Alga Lithothamnium calcareum è un’alga rossa costituita da un arbusto tallo calcareo, da cui partono sottili ramificazioni di pochi millimetri. Contiene un’elevata quantità di calcio, oltre ad altri sali minerali. Data la sua composizione è ottima per lo scheletro, i muscoli, tendini e legamenti oltre che per disturbi di reflusso gastro-esofageo. In commercio la si trova i compresse, spesso accompagnata da altre alghe.

Alghe Marine Azzurre

Chlorella alga (disponibile quasi sempre solo in pastiglie)

Non sono alghe marine ma sono microalghe di acqua dolce, anche  se la struttura è equiparabile alle precedenti.

Alga Clorella è un’alga microscopica verde che cresce nelle acque dolci e salmastre dell’Africa equatoriale e di recente coltivazione in Giappone. L’alga è molto proteica e ricca di potassio, clorofilla, ferro, acidi grassi. Disintossicante e ricostituente, ottima per rafforzare il sistema immunitario.

Alga Klamath cresce nel lago Upper Klamath a 1300 m di altitudine all’interno del Parco del Southern Regon Cascades, negli USA (stato Oregon). Unica alga verde azzurra che non viene coltivata in ambienti controllati ma cresce spontaneamente in un habitat incontaminato. È un’alga molto proteica e la più ricca di clorofilla, altissimo il tenore di vitamina A e C.  Dato che è un’alga rara, non sono comprovati da sufficienti analisi i benefici di questa alga; infatti viene chiamata alga miracolosa perché si pensava ricca di vitamina B. La verità che è ricca di sostanze omologhe alla vitamina B12 ma non biologicamente attive, ovvero incapace di alzare i valori della vitamina B12. Sono ad essa attribuite proprietà energizzanti, ricostituenti in grado di curare malattie croniche e di stress metabolici.

Clicca sull’immagine per leggere grande

Come si mangiano le Alghe Marine? Meglio secche o in pastiglia?

Le alghe come abbiamo visto sono ricche di minerali, oligolementi, proteine, alginati, clorofille, fucoidi a volte poco presenti nelle verdure che mangiamo, eco perché le alghe devono essere un nostro alleato per la salute.

Le alghe non hanno lo stesso contenuto di iodio quindi è sempre bene informarsi e capire quali siano le più adatte per il nostro metabolismo e quadro di salute.

Le alghe possono essere mangiate in diversi modi. In insalata, in zuppa, sbriciolate nelle pietanze. Da sole con un po’ di limone.

Le alghe è sempre meglio assumerle secche e in foglie. Le compresse posso risultare “schifezze” introdotte nell’organismo senza avere certezza sulla qualità. Ci sono comunque ottime pastiglie che contengono solo alghe, ma per stare tranquilli  meglio in polvere.

L’esigenza di acquistar alghe in polvere può nascere per fattori di spazio o spostamenti, se no è innegabile che il sacchetto di alghe secche è la cosa migliore.

Dove si comprano le Alghe Marine Commestibili?

Io vivo a Milano quindi sono abbastanza fortunata, perché ho chinatown a mia disposizione. Oggi però è abbastanza “facile” trovarle. Vi conisiglio un buon biologico, Natura Si anche lo store online. Eviterei di andare dal negozio sotto casa di fiducia, così come eviterei i finti negozi di benessere nei centri commerciali dove vi propongono soluzione per qualsiasi cosa….

Alcuni siti sicuri dove acquistare online

Lo shop online di NaturaSi: shop.naturasi.it/

E-commerce tutto di alghe: www.algheria.it/

Sito online bio e giapponese: www.comprotuttobio.com/

Print Friendly, PDF & Email