Assicurazione Viaggio facciamo chiarezza! Quali sono e come funzionano?

Assicurazione Viaggio facciamo chiarezza! Quali sono e come funzionano?

Assicurazione Viaggio facciamo chiarezza! Quali sono e come funzionano?
by

Un’assicurazione viaggio ti permette di goderti la vacanza senza pensieri. Qualsiasi sia il tipo di viaggio intrapreso (oh the road, al mare, corto raggio, vacanze estive) bisogna sempre ricordarsi che gestire emergenze lontano da casa può essere complicato. Stipulare una polizza viaggio prima di partire è un atto di buon senso che ti permetterà di tutelarti e di viaggiare sicuri, senza rischi, godendoti in pieno la tua vacanza.

Ci sono diversi motivi per cui fare un’assicurazione viaggi e ci sono diverse polizze viaggio. Vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Viaggiare sicuri e felici stipulando un’Assicurazione Viaggio, ma quale polizza scegliere?

L’assicurazione è un contratto (la polizza assicurativa) stipulata tra il viaggiatore e la Compagnia Assicurativa che ha lo scopo di  coprire eventuali danni e spese sostenute nel caso in cui succeda un accadimento (sinistro) negativo come ad esempio: smarrimento bagaglio, annullamento volo e problemi di salute.

Le Polizze assicurative proposte sono tantissime e spesso sono anche difficili da confrontare se non sai di cosa si parla. Cominciamo subito a dire che siti di prenotazione online, compagnie aeree o alberghi cercano sempre nel pacchetto scelto di infilarci un’assicurazione viaggio. La Pina ti dice che prima di confermare, nonostante gli importi bassi, devi leggere attentamente il contenuto del contratto che stai stipulando per comprendere se quello che ti viene offerto nell’assicurazione ti serve davvero.

La Prima cosa da chiedersi quando si stipula una polizza assicurativa è: da  quali rischi mi voglio coprire?

Per rispondere a questa domanda devi aver ben chiaro che tipo di vacanza ti appresti a fare e chi sono i viaggiatori che faranno questo viaggio. Differente sarà l’assicurazione se vai in un posto esotico a farti due settimane di mare fermo in un resort rispetto ad un viaggio on the road negli Stati Uniti questo perché differenti saranno i rischi che potresti incontrare durante il tuo soggiorno.

assicurazione viaggio

Cosa è incluso nella polizza viaggio e quali coperture sono comprese?

Sul web chiunque ti spiega perché è importante avere una polizza assicurativa ma viene spesso fatto in maniera troppo confusionaria; ciò accade perché la maggior parte delle persone non ha lavorato per una Compagnia Assicurativa, la Pina si ed è qui per fare una volta per tutta chiarezza sui contatti assicurativi!

Incominciamo subito a dire che in “assicuratese” si parla di rami ministeriali che sono quelli definiti appunto dal ministero, questi identificano le macro categorie delle assicurazioni a cui poi vanno aggiunte le garanzie assicurative.  I rami ministeriali sono le macro categorie in cui rientrano tutti i tipi di contratti di polizza, mentre le garanzie assicurative sono delle garanzie accessorie che puoi aggiungere alla tua “polizza base”. Va da sé che più garanzie inserisce e più il premio (il costo della tua polizza) crescerà. Ma andiamo con ordine, le macro tipologie di polizze assicurative nel caso viaggi sono:

  1. Tutela legale: ti fornisce assistenza per dimostrare di aver subito un danno durante il viaggio oppure ti fornisce rimborso per le spese legali sostenute;
  2. Responsabilità Civile: è la polizza che ti rimborsa (nei termini ed entro i massimi stabiliti dal contratto) per i danni fatti a cose e persone;
  1. Assistenza: è la polizza che ti permette, nei casi previsti dal contratto, generalmente infortunio e/o malattia improvvisa di organizzare il rientro a casa in tempi rapidi o, viceversa, di provvedere ad organizzare la partenza da casa verso il luogo di vacanza nel caso di ricovero dell’assicurato (viaggiatore);
  2. Perdite pecuniarie: in questo ramo ministeriale troviamo le polizze più note. Stiamo parlando dell’annullamento viaggio, perdita di bagaglio o danneggiamento dello stesso. Ma qui rientrano anche la perdita del portafoglio, l’anticipo del contante in caso di scippo ect;
  3. Malattia: è la polizza che ti consente di ricevere (nei termini entro i massimali stabiliti) il rimborso delle spese mediche sostenute a fronte di un infortunio o malattia improvvisa. Possono anche essere ricomprese le spese per il ricovero.

Ora concentriamoci sulle polizze assicurative perdite pecuniarie che sono anche le più diffuse e cerchiamo di comprendere meglio come funzionano.

Assicurazione annullamento viaggio e volo

assicurazione annullamento viaggio

Come dice la parola stessa è la polizza che ti premette di ottenere un rimborso in caso di annullamento del viaggio o del volo.

A senso fare un’assicurazione annullamento viaggio?

Dipende dall’assicurazione e dalla vostra situazione, il consiglio è quello di leggere bene il contratto per comprendere quali circostanze siano coperte dalla polizza. Se sono coperte “cause di forza maggiore” (malore, morte, calamità ect) eventi con una percentuale di accadimento talmente bassa da rendere la polizza inutile (infatti sono le più proposte).  Una motivazione probabile di rinuncia al viaggio è la malattia di uno dei due viaggiatori, spesso la Compagnia rimborserà in funzione della gravità della malattia stessa. Infatti molte polizze non coprono da lievi malori ma si parla di cose davvero gravi; così gravi, aggiungo io, che l’ultimo dei tuoi pensieri è recuperare i soldi del viaggio. Ovviamente il rimborso sarà dovuto solo se la malattia è documentata adeguatamente con certificati del vostro medico nei modi e nei termini previsti dalla stessa polizza assicurativa.  Infine il rimborso difficilmente è la totalità del viaggio ma è sempre prevista una franchigia.

Assicurazione contro ritardo, smarrimento o danneggiamento del bagaglio

assicurazione bagaglio aereo

Iniziamo a dire che le compagnie aeree, allatto dell’acquisto del volo aereo, sono tenute a fornirvi le regole vigenti  relative al risarcimento danni legati al bagaglio (smarrimento, ritardo nella consegna o danneggiamento dello stesso).

Di seguito una breve sintesi delle norme a tutela dei viaggiatori, così come da regolamento a tutela dei viaggiatori. Se ne vuoi sapere di più visita il sito Euroconsumatori.org

Ritardi nel trasporto dei bagagli, in questo caso sono rimborsate le spese documentate (quindi conservate gli scontrini) relative ai beni di prima necessità; occorre vedere bene cosa rientra in questa categoria generalmente: spazzolino, biancheria intima ect. Importane! Ogni compagnia area avrà una tipologia diversa di rimborso e di importo massimo che può essere rimborsato quindi è sempre bene informarsi.

Danneggiamento o perdita dei bagagli: in caso di bagaglio danneggiato il problema sta nel dimostrare che non era già prima danneggiato e se la valigia può essere riparata o meno. Ogni compagnia aerea applica condizioni differenti vale quindi il consiglio precedente: informarsi. In caso di perdita occorre segnalarlo subito e fare un elenco del contenuto indicando se ci sono oggetti di valore o di necessità (vedi farmaci importanti).

Oltre alla responsabilità delle compagnie aree, una persona può decidere di stipulare una specifica polizza per il bagaglio. Per me è la cosa più inutile da fare. Il mio consiglio è quello di non mettere in stiva oggetti di valore (per me valore non è solo economico ma anche affettivo). Tradotto, tutta la mia attrezzatura video non andrà mai in stiva questo perché è davvero difficile poi ricevere un rimborso equiparato al reale valore perché il tutto poi si riduce ad una stima. La polizza sul bagaglio ha senso se avete bagli particolari con un contenuto dal valore certo e documentato.

In un prossimo articolo vi voglio spiegare come funziona una polizza malattia e vi racconterà della mia esperienza diretta.

Quello che voglio trasmettervi con questo articolo che parlare genericamente di polizza viaggio è assai riduttivo e che una polizza viaggio all inclusive è  difficile da sostenere. La puoi stipulare ma ti verrebbe a costare più del viaggio; quindi, come già detto, la prima cosa è capire bene che tipo di copertura ti serve, leggere sempre le condizioni contrattuali per capire cosa è ricompreso nella polizza assicurativa. Ma vediamo di comprendere la terminologia assicurativa.

  • Premio: è il costo pagato all’atto della stipula del contratto di assicurazione
  • Sinistro: è l’evento incluso nella polizza coperto dalla assicurazione. Tradotto è l’evento negativo per il quale vi state assicurando.
  •  Franchigia: è una parte che il viaggiatore (l’assicurato) dovrà pagare nonostante il sinistro sia avvenuto. Spesso la franchigia è espresso in percentuale e viene detratta dall’ammontare totale del rimborso. Tradotto: mi assicuro per il furto bagaglio ed ho una franchigia del 10%. Se la Compagnia  mi deve rimborsare 100 alla fine mi darà 100 meno il 10% ovvero 90.
  • Periodo temporale assicurato: un elemento fondamentale è capire il periodo in cui la nostra polizza è valida. In caso di viaggio generalmente la polizza inizia con la data di partenza e termina alla fine del viaggio, ma può anche durare un anno. Ci sono le polizze annuali viaggio che prevedono il pagamento di un premio annuale e ti consentono di essere coperto per un intero anno.

Che bisogna fare in caso di sinistro?

assistenza assicurazione

Bene ora che ci siamo assicurati possiamo partire. E se succede un fatto negativo, un sinistro, cosa dobbiamo fare? La prima cosa da fare è prendere il contratto stipulato e verificare che quanto accaduto rientri nella nostra polizza, poi  rispettare le regole di comportamento previste per non perdere il diritto al rimborso. Se non segui quanto scritto nel tuo contratto di polizza puoi avere tutte le ragioni del mondo ma la Compagnia Assicurativa si farà una grassa risata e non ti ridarà indietro un centesimo.

In caso di dubbi e necessità chiamare  l’Assicurazione che per legge ha un numero di telefono per i propri assicurati. Ricordate sempre di avere con voi il numero di polizza associato al contratto da voi stipulato.

La Pina ospite di Radio Lattemiele per parlare di Assicurazione Viaggio

Di polizze assicurative ne ho anche parlato durante un mio intervento a Radio Lattemiele se ti va di ascoltarlo clicca sull’immagine sotto.

radio lattemiele

Print Friendly, PDF & Email
Share

Esaurita sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Starnazza con me! [I commenti per problemi di spam sono moderati. Appena mi collego li approvo! ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: