Un'illusione chiamata Londra: perché gli italiani ci vanno? -

Un’illusione chiamata Londra: perché gli italiani ci vanno?

Un'illusione chiamata Londra: perché gli italiani ci vanno?
by

Dovete sapere che alle superiori, per ben tre anni di fila, ho trascorso un mese in Inghilterra. Sinceramente il mio inglese, dopo quella esperienza ed aimeh tutt’oggi, non è un granché. Da ragazzina che non era mai uscita dall’Italia poter stare un mese in Inghilterra era sinonimo di libertà, di viaggio non di vacanza studio. Dell’importanza di imparare l’inglese ne ho già parlato qui.

Considerando i costi elevati sono stata “spedita” un anno ad Edimburgo e gli anni successivi a Chester, piccola cittadina vicino Manchester. A Londra ci sono stata, come più o meno tutti, durante una gita scolastica. Non ho impresso ricordi con la classe da condividere forse perché non mi sentivo parte di nulla a quei tempi. Conservo però il ricordo vivo di Londra.

Londra la città reale, dove tutto ruota attorno alla Regina Elisabetta e al cerimoniale, dove ogli piccolo dettaglio richiama ciò che è amato dalla sua Altezza. Ricordo le tazzine a fiori, le cabine telefoniche i biscottti al burro. Ricordo la fatica di contare le sterline e di attraversare la strada con il poliziotto sempre pronto ad intervenire. Per me Londra era quel mondo lì, tutto ciò che più di stereotipo si possa desiderare dalla concezione di Union Jack e stile britannico.

Cara Londra mi hai deluso

Sono anni che mi dico “Voglio tornare a Londra e fare shopping”. Io e la mia compagna di classe, Federica detta “Toti”, avevamo un sogno: andare di saldi nei grandi magazzini a Londra. Ovviamente non lo abbiamo mai fatto.

Chi mi segue su Instagram sà che sono stata di recente a Londra ed è stato un viaggio piuttosto turbolente. Io mi sono presa la febbre ed il Giammy era letteralmente piegato in due dal mal di schiena.

Londra, sarà per le condizioni appena menzionate, non mi ha fatto impazzire. Sarà la globalizzazione, una monarchia un po’ in declino, sarà che è pieno zeppo di Italiani incivili (non che vivono a Londra). Certo è che Londra mi ha deluso. Conservavo un’idea di gioventù che non ho ritrovato in strada. Dove sono i londinesi? Dove sono i richiami forti alla monarchia e al British. Ma soprattutto la vera domanda è: Perché gli italiani si ammazzano per andare a Londra?

Su due piedi, e senza alcuna indagine statistica, mi verrebbe da dire : fa figo ed è vicina. Ancora oggi gli italiani non sono dei grandi viaggiatori. Amano mete facili, dove stare spaparanzati al sole e gli piace poter foto da far vedere agli amici non vivere un’esperienza. Londra, sotto questo profilo, è la città ideale. Tutti voglio lavorare a Londra perché pagano bene e ti offrono buone prospettive di crescita senza considerare che dopo un’esperienza lavorativa a Londra tutta Europa è ai tuoi piedi. Quindi creato questo mito su Londra, tutti vogliono andare a Londra.

Il secondo fattore è lo shopping, e qui, mi spiace dirlo, mi scappa proprio da ridere! A Londra, lo giuro, ci sono gli stessi negozi che trovi a Milano solo più cari. Alcuni marchi che a Milano non ci sono, sono made in USA quindi prenotate un volo per New York dove le cose costano decisamente meno. Già perché, io che non sono una patita della grande mela, trovo più democratica New York City di Londra. A Londra anche ad andare nei quartieri di etnie diverse, spendi un poco meno ma spendi.

Certo a Londra hanno una cura dei giardini, ci sono molti mercatini vintage e un tour gastronomico di cucina orientale andrebbe fatto. Però sono cose che trovo anche a Parigi. Forse ha ragione chi mi ha detto “Pina sei un’esploratrice tu, per te Londra è solo un grande alveare”.

Papere e  Westminster Discrit | LONDRA VLOG

Per non perderti nessun aggiornamento ISCRIVITI AL CANALE e ricorda di cliccare sulla campanella per attivare le notifiche!

Non posso dire che Londra non sia bella e non vi sto sconsigliando di andare, ma se non avete grandi budget, il mio consiglio, è quello di visitare città che fanno meno figo tra amici e parenti ma che conservano ancora una forte autenticità. Inoltre se c’è un momento in cui proprio non dovreste andare a Londra è nel week end.

Avrei potuto farvi una guida su cosa vedere nel  Westminster District ma in tutta onestà non penso che vi interessi. Ho visto davvero pochi Italiani spendere soldi per visitare le attrazioni di Londra. E comunque nel video vi mostro tutto!

Share

Esaurita sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Starnazza con me! [I commenti per problemi di spam sono moderati. Appena mi collego li approvo! ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: