Un video di un luogo, qualsiasi esso sia, per me deve regalare un’emozione, deve riuscire a farvi volare dalla poltrona e portarvi lontano. Deve farvi rilassare, gioire e sognare. Quando stoppate il filmato vi voglio con il sorriso e la voglia di comprare un biglietto aereo o più semplicemente voglio che diventiate curiosi di assaggiare un piatto, annusare l’aria e zampettare fuori casa.

Ciò che non deve essere pubblicato su Youtube: un video di viaggio senza emozioni

Il video che vi propongo è un video girato il giorno 27 Febbraio a Portovenere. La location è di quelle: “wow figata” ma il risultato è deludente. Questo video rappresenta ciò che non deve essere pubblicato su Youtube. Se voglio trovare una giustificazione, la posso trovare e scrivere: ero stanca, mentalmente in pausa e voleva solo godermi il sole. Ma se vuoi essere una Youtuber non puoi trovare scuse e non puoi incappare nell’errore più comune (che fanno tanti, troppi anche i big), quello di pensare: “Location figa, c’è una giornata di sole e pure il mare…Vlog!!”. Non puoi pensare che basti una camera che fa filmati in 4K e un luogo Luxury per fare di un video un momento emozionale di condivisione.

Non sono una perfezionista, o forse si, ma il punto è che pur riconoscendo che Portovenere è meravigliosa, non mi posso permettere di pubblicare un prodotto scadente. Non lo posso fare per rispetto nei vostri confronti. Alzo l’asticella video dopo video e il fatto che magari voi non ve ne rendiate conto che io sperimento, che modifico i colori, suono e luci, è positivo. I video “forzati” troppo lavorati e non naturali non son il mio genere. Un viaggio, un’emozione sono semplici; poi che io ci possa impiegare due giorni di lavoro a voi questo non deve interessare.

Pina come prepari i tuoi video?

Ho voglia di fare video più difficili, e lo sto facendo. Li sto scrivendo, li sto immaginando e li sto componendo. Pensi ad idea, la scrivi e la devi realizzare. Devi trovare la location, i protagonisti, i costumi e gli oggetti. Poi ti chiedi quanto ti può costare in termini di denaro e tempo; allora tagli con attenzione il superfluo ma lasci la sostanza oppure abbandoni l’idea perché non sei ancora in grado di pagare. Già perché se paghi una giornata di lavoro ad un ragazzo universitario qualunque per aiutarti anche solo a tenerti un ombrello luci tutto è più semplice.

Ci voglio fare sesso con le emozioni

Anche si mi definisco vlogger non voglio esserlo. I vlogger sono quelli che ti fanno entrare nel loro quotidiano, ti danno in pasto la vita figa e platinata e ci sono i pettegoli che ci vanno a nozze. Io voglio fare “moodlogger” termine da me inventato ovvero video moody.

Prendi un’emozione e facciamoci l’amore con questa emozione. Si hai capito bene!

Ci voglio si proprio fare sesso, coccolarla e sentirmela spalamata addosso. Quando finisco di girare un video, voglio ritrovarmi  sudata e con il cuore galoppante. Alcuni video così li ho fatti.  Su Youtube non sono stati apprezzati, certo non sono standard. Ma sai che c’è? #chissene

Amo la musica, le emozioni i viaggi. Questo sono i miei video. E per farlo mi serve la seconda camera che attualmente manca. E manca anche un Mac Pro. Se la prima difficoltà è facilmente colmabile il pc, dato il costo, un po’ meno ma ehi! Ci stiamo lavorando.

Il punto, quello che voglio lasciare a TE che vuoi cimentarti nei video è: non forzare, non obbligarti, non essere, non standardizzarti.

Siate ciò che sei, in ogni sua sfumatura e dai impasto al web il meglio, ma che sia tuo e non solo perché “va questo su Youtube”.  Perché esistono i video di Make Up? Perché Clio Make Up (parlo per Youtube Italia) ha deciso di farne uno. I vlog? Non so chi sia stato il pioniere ma ci sarà sicuramente.

Bene, io voglio essere (magari non lo sono ma nella mia testa si), quella che ti fa fare sesso con musica emozioni. Ho sperimentato la felicità con un video girato a Noli, la malinconia di una giornata uggiosa a Milano e il romanticismo dell’autunno. Vorrei puntare anche a mood più dark e oscuri, ma ci sono così tante sfumature di cui vorrei parlarvi e tanti di quei luoghi in cui vorrei portarvi che questo post potrebbe durare autodefinito.

Si sbaglia. Basta Ammetterlo

Vi chiedo scusa per la pochezza del video e vi prometto che non succederà più. Se vuoi sostenermi ISCRIVITI AL CANALE perché siii sono una Partner certificata di Youtube e per crescere e comprare quel benedetto Mac ho bisogno di voi , delle vostre views e dei soldini che mi fa incassare Youtube. (Pochi per ora quando saranno tanti lo saprete offro da bere a tutti!!).

Elenco dei video di cui ho parlato in questo articolo:

Happiness Vlog a Noli

Una giornata uggiosa a Milano

Walking in Autumn 

Print Friendly, PDF & Email