Se decidete per un viaggio in Vietnam dovete assolutamente mettere nelle vostre destinazioni la città di  Hoi An . La pittoresca città delle lanterne ha molto da offrirvi e anche se può apparire piccina in realtà vi serviranno almeno tre giorni per poter goedere appieno di tutto ciò che a da offrirvi. Io ho dedicato un’intera giornata al centro storico di  Hoi An .

Hoi An è formata da una concentrazione di monumenti architettonici di varie forme: case, templi, ponti, pagode, fiumi e artigianato locale. Per questo non consiglio un tour organizzato; la miglior cosa per godere della vita autentica di Hoi An è quella di noleggiare una bicicletta o di passeggiare lungo le vie della città vecchia.  Al centro turistico si può acquistare un biglietto cumulativo che permette di scegliere 5 attrazioni da vedere, per ulteriori informazioni visita il sito del turismo di Hoi An .  Per aiutarvi a pianificare la vostra giornata ad Hoi An ecco cosa fare:

Ponte Coperto giapponese

pontegiapponese

Il ponte è il simbolo della città di Hoi An; costruito a fine del 1700 suddivideva la parte cinese da quella giapponese. Di sera cambia faccia illuminandosi di verde. (L’ufficio turistico si trova proprio di fronte al ponte).

Old House e Assembly Hall

assemblyhall

Le strade della città antica di Hoi An vi porterà indietro nel tempo. Molte case di un tempo oggi sono utilizzte come ristoranti ed alberghi, ma ce ne sono ancora alcune abitate che è possibile visitare. Io le ho trovate meravigliose, tutte costruite in legno e arredate in stile orientale abbellite da porcellane e lanterne.

Assembly Hall è un tempio per onorare la dività Thien Hau. Con i suoi colori rosa e arancio e le tantissime statue è davvero suggestiva.  In una stanza troverete la statua di Thien Hau.

Il cibo locale a Hoi An

vietnamesefood

Pho può essere il più famoso piatto di tagliatelle dal Vietnam, ma Cau Lau è probabilmente il migliore .Cau Lau è un piatto a base di spaghetti di riso condita con carne magra, cotenna di maiale croccante e verdure immerso in una saldsa agro dolce e insaporita con un pizzico di peperoncino.

Un altro piatto locale è senza dubbio la rosa bianca , una specie di gnocco al vapore con ripieno di maiale avvolto in involucro a forma sfrenata come una rosa. Naturalmente, se come me non mangiate carne di maiale di nessun tipo e forma potete sempre “sacrificarvi” con degli ottimi involtini vietnamiti che possono essere fatti anche di sola verdura. A voi la scelta!

Shopping in Hoi An

hoi-an

La città vecchia è un pulluare di negozietti, mercati e vita locale. Quale posto migliore per portarsi a casa un ricordo davvero made in Vietnam. Oltre alle lanterne potete acquistare delle stampe fatte su carta di riso o di bamboo, oppure abiti locali, porcellana, incensi e piccoli souvenir.

Lanterne: Hoi An di notte si accende.

lantern

Definita la città delle lanterne mica per niente. Hoi An, patrimonio dell’Unesco dal 1999, di notte è illuminata solo da lanterne conferendo un’atmosfera unica, oserei dire quasi sacra. Passeggiare lungo le vie illuminate da lanterne di ogni tipo e forma è una cosa davvero carina e romantica. I ponti si accendono come per magia e le persone lasciano cadere nei fiumi tanti piccoli lumi per ringraziare della giornata appena trascorsa.

Print Friendly, PDF & Email