Valli come giardini, cime , malghe sparse, raffinati centri storici, gastronomia e ospitalità di grande livello. In una parola: Alto Adige.

Vi voglio proporre un giro da fare sicuramente in moto, ma che anche in auto  non vi lascerà  insoddisfatti.  Ideale per un ponte o per un week end lungo.

Periodo consigliato: estate e primavera.

Noi lo abbiamo fatto ad inizio autunno e dato il clima ormai mite di settembre si può fare. Va da sé che in moto l’umidità si fa già sentire già alle 18.00 quindi attrezzatevi.

Si parte da Bolzano, il cui centro monumentale è piazza Walther con la sua cattedrale. Il cuore cittadino batte nel medioevo di via dei Portici, strada dello shopping, e in piazza delle Erbe dove, sotto le case altoatesine, ogni mattina prende vita il verace mercato alimentare.

Prendete la SP42, raggiungibile dalla superstrada Bolzano Sud-Merano, l’uscita è per Appiano, detta anche “Strada del Vino”; ovvero una superba passerella tra colline e vigneti dove si impara subi i nomi che contano: Chardonnay, Gewurztaminer, Pinot,Cabernet e Merlot.

Direi che una sosta per degustare qualche vinello presso le cantine di Appiano, Calderno e Cornaiano è d’obbligo! Un bicchierino solo però che dobbiamo guidare e recarci al  Passo del Tonale e al Passo della Mendola!

I due passi sono fantastici sia per gli amanti delle pieghe sia per la vista, lungo la strada infatti potrete ammirare vigneti  e costoni di roccia.

sassolungo

Una volta superati i due passi, si prosegue sulla SS238 per raggiungere il Passo della Palade. Oltre il passo si apre lo stupendo scenario della Val d’Adige con la grande cornice del Catinaccio e Sassolungo (che modestamente feci anche a piedi con i miei genitori).

Subito dopo, costeggiando Castel Leone, vi aspettano 17 km fino ad arrivare a Lana. Se amate il trekking e la montagna non potete che fermarvi e puntare alla Valle d’Ultimo fino al lago di Fontana che è situato a quasi 3.500 m.

Da Merano a Bressanone avete l’imbarazzo della scelta per le strade. Potete, se non avete tanto tempo, tranquillamente arrivarci con la statale e fermarvi poi a Bressanone che è graziosa. Se invece vi siete concessi 4/5 giorni in Alto Adige allora consiglio di puntare verso la SS44 raggiungendo la  Val Passiria per fare poi il Passo di Monte Giovo su una strada stretta ma non molto impegnativa. Qui sarete nel centro della valle. Venderete pascoli, case tirolesi e potreste anche scoprire qualche produttore locale di speck e formaggi.  Una sosta al caffè del Passo e poi giù verso la valle Vipiteno. Anche Vipiteno merita una sosta.

Usciti da Vipiteno puntiamo verso la SS508 ed il Passo di Pennese che tra allunghi e tornanti ci porta fino a 2.215 metri. In questa zona se voleste proseguire incontrerete il famoso Pan di Zucchero.  Noi però siamo qui per continuare e scendere seguendo il torrente Tàlvera, tra acque cristalline e curve veloci, fino a raggiungere Campolasta. Da Campolasta si prosegue fino a Sarentino che da il nome alla Valle e si attraversa il paese con il castello Reinegg oltre il fiume per immergersi nella Valle di Renon sulla SP 135 molto stretta ma priva di traffico.

 

Senza accorgersene si scollina e si arriva Auna di Sopra e qui davvero non ci resta altro che fermarci per ammirare un paesaggio mozzafiato: Scilar, Sassolungo e Sassopiatto, Latemar e Cainaccio.

Seguendo le strade secondarie si raggiunge il Collabo e Barbiano. Da Barbiano puntiamo verso Castelrotto luogo di villeggiatura con qualche casa antica intorno al campanile.

E qui altra decisione. Potete proseguire verso il Passo di Pinei e poi il Passo di Gardena, oppure puntare verso il paese di Velturno ed infine Bressanone.

bressanone

Per chi vuole fare il giro in macchina consiglio: Bolzano, Merano e Bressanone come città da visitare ma merita sicuramente un giro per statali e i passi alpini anche solo per degustare un bel bicchiere di vino e un po’ di Speck.

Noi a dirla tutta l’abbiamo fatta al contrario. Abbiamo prima puntato a Merano poi Bressanone ed infine a Bolzano in un week end.

Vi fornisco altre idee per fare un giro in moto da queste parti.

Itinerario 1: da Trento a Bolzano lungo la strada del vino e delle castagne

Partenza: Trento

Arrivo: Bolzano

Passando per: Brennero, Lavis, Mezzocorona, Lana, Marlengo, Merano, Val Passiria, Bressanone,Velturno E Barbiero.

Info pratiche e dettagli sull’itinerario sul sito ufficiale delle dolomiti: –> https://goo.gl/jDJCOl

Itinerario 2: giro dei 5 passi alpini

Partenza ed arrivo Bolzano

Passa per: Bressanone, Nova Levante, Tires, Fiè allo Scillar, Siusi, Castelrotto, Selva di Val Gardena, Canazei, Rocca Pietore, Arabba, Passo Campolongo, Badia, Passo Gardena, Ortisei

Info pratiche e dettagli sull’itinerario sul sito ufficiale delle dolomiti: –> https://goo.gl/xn7G9X

 

Print Friendly, PDF & Email