Immaginate di alzarvi dopo 11 ore di sonno in una gigantesca camera di hotel sotto un piumone e con le Nike appese al condizionatore che avete spostato sul simbolo del sole. Immaginate che siete a 1.500 metri di altezza e che non riuscite a vedere al di là del vostro naso. Bene. Ora  pensate a me in questa dimensione con i ricci “ricciosi” che mi alzo con gli occhi gonfie, le gambe stanche dopo 17 km e il Giammy che dice: Oggi Cat Cat. E rincoglionita, senza la mia dose di caffè, rispondo “Che? Cosa? Cat? What?”. Un attimo di smarrimento.

Giusto il tempo di fare i primi gradini e vedere la prima di una lunga serie di bambine che sfrecciano sui gradini del villaggio più piccolo e suggestivo che abbia mai visto.
Cat Cat è stato così. Ero partita con un “oggi gita turistica” e ho concluso dicendo “ancora! Ne voglio ancora”. Da questa mia passeggiata (che comunque sono stati 7 km di sali e scendi su grandini di sassi) mi è nata la voglia di vedere tutto l’Oriente. Voglio tornare in Vietnam, nel nord soprattutto, e magari puntare a Laos.

Ma torniamo a Cat Cat ai suoi colori, ai sorrisi, ai bambini, alle donne che mi chiedono da dove vengo e io divertita rispondo Italy e loro sorridono non sapendo minimamente di cosa io stia parlando!!

catcat

Cat Cat villaggio secolare nel nord del Vietnam

Il Villaggio si trova a circa 1 km dalla città di Sapa; più precisamente nella parte inferiore della valle  Hoa valle di Muong e vicino alle splendide cascate Cat Cat.  Si tratta di un villaggio secolare dove vivono le etnie della H’mong che conservano tutt’oggi  costumi e tradizioni. Come si vede nel video per poter vedere il Villagio non puoi che attraversare la valle e il suo mercato fatto di prodotti artigianali, polli che scorrazzano e signore impegnate a ricamare, intorno a voi montagne alte 3.000 metri e terrazze di riso verdi.

Molti rinunciano all’escursione a Sapa per il treno notturno e la camminata tra le risaie. Dato che ci sono diverse tipi di escursioni se non avete le gambe per fare trekking almeno cercate di visitare Cat Cat non ve ne pentirete ve lo assicuro. Essere lì tra quei bambini, stringere le mani di quelle donne e gioire per lo scorrere del fiume vi darà un’energia e un’armonia che vi durerà per molto tempo.

Print Friendly, PDF & Email