Il sorriso come lingua universale -

Il sorriso come lingua universale

Il sorriso come lingua universale
by

Viviamo in un mondo che cade a pezzi. Si frantuma e poi si trasforma. Un mondo che va veloce, troppo veloce a mio parere. Talmente veloce che ci dimentichiamo la potenza di certi gesti naturali e semplici e per questo vitali.

La forza di un sorriso, ad esempio.

Un proverbio cinese recita “Se non sai sorridere non aprire un negozio”. Grande verità. Non si può pensare di fare un lavoro a contatto con le persone senza essere solari e garbati. Tutti noi abbiamo delle giornate no ma questo non ci da il diritto di trasferire la nostra negatività sugli altri. E questo vale sia durante le ore di lavoro , sia mentre compriamo il pano. E viceversa. Se lavori a contatto con il pubblico, per quanto mi riguarda sei tenuta a sorridere. Se è sorriso sincero, ti assicuro, i tuoi introiti schizzeranno alle stelle!

Sorridere nei momenti difficili aiuta. Libera dalla sensazione di impotenza e aiuta chi ti sta intorno. Già. Perché il sorriso è contagioso… !! Un sorriso sincero e fatto col cuore è in grado di capovolgere emozionalmente anche le situazioni più drammatiche e saprà cacciare i demoni che aleggiano intorno a voi.

Ridere fa bene. Mentre ridete state muovendo tanti muscoli, e non solo quelli facciali; ma anche  il diaframma, le visceri e pensate un po’ migliora anche la circolazione sanguigna, e incrementa le difese immunitarie!

Spesso quando cammino per strada sorrido per un non nulla. Un fiore, una bambina buffa un cagnolino. Una vecchia signora che borbotta. E quando qualcuno di incravattati e serio mi vede resta stupito ma poi lo vedo… il suo angolo sinistro della bocca cede e sorride anche lui. E, ne sono certa, regalerà un sorriso ad un’altra persona che a sua volta lo donerà a qualcuno.

Quando lavoravo in azienda, ogni mattina entravo in ufficio urlando “Buongiorno!” e sorridevo. E vi assicuro che non c’era lunedì, tempaccio o scadenza tutti mi salutavano con garbo. Mi chiamavano Cocorito (ok anche perché mi vesto multicolor o_O).

sorriso3

Durante i miei viaggi la cosa che mi piace di più è assaporare la forza di un sorriso. Sovente la lingua ci allontana ma un sorriso ci avvicina. Ho un ricordo bellissimo di una bimba di cinque anni giapponese. Non parlava inglese. Io ho sorriso e lei ha ricambiato e abbiamo continuato a passeggiare tra i ciliegi fioriti mano nella mano scambiandoci espressioni con il viso. È stata la più bella conversazione della mia vita.

Quando quest’estate sono finita in ospedale, in Messico. Ero tesa, con i lacrimoni ma il taxista mi ha sorriso. Un sorriso talmente potente che non ha dovuto aggiungere altro. E quando sono uscita lui era lì ad aspettarmi con  un altro sorriso. Ed io ho solo detto “avevi ragione è andato tutto bene”.

Il sorriso fa parlare la vostra anima, tramite il battito del vostro cuore e racconta più di ciò che sapete ascoltare di voi stessi.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Esaurita sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Starnazza con me! [I commenti per problemi di spam sono moderati. Appena mi collego li approvo! ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: