Le Canarie, senza dubbio, sono un ottimo posto dove trascorrere una settimana di vacanza in relax accompagnata da buon cibo e persone allegre. Vantano un clima mite tutto l’anno e la rendono una meta ideale per Pasqua o una scappata al mare in pieno inverno.

Quali sono i piatti tipici delle Canarie?

La cucina delle isole Canarie è aperta e forse la più multi etica d’Europa. Alla classica cucina spagnola si aggiungono profumi Africani e Sudamericani.

La cucina delle Canarie non è elaborata e i piatti tipici sono quelli del “Golfio” che si ottiene tostando la farina di mais o grano. Il Gofio ha diversi utilizzi, essendo il sostituo del pane. E viene spesso accompagnqto da salse piccanti (mojos) elaborata in tantissimi modo; oppure da una salsina verde a base di aglio.
Certamente ci sono anche le famose Tapas Spagnole servite con pesce, carne e formaggi.

Non dimentichiamo il pesce, siamo pur sempre su un isola! Il pesce sarà servito dalle patate di Canarie che sono delle patate tondo, perfette, dolcissime. Vanno mangiate cn la buccia e spesso sono ripassate nel sale o in salsa mojos.

Le Canarie vanta un clima mite tutto, con poche piogge e tanto vento. In queste terre crescono vigneti molto particolari che regalano vini fruttati che sanno di mare e terre lontante.

Nelle isole canarie troviamo 10 vini DOC: Abona, El Hierro, Lanzarote, La Palma, Tacoronte-Acentejo, Valle de Güimar, Valle de la Orotava, Icoden-Daute-Isora, Monte Lentiscal e Gran Canaria.

What I Eat in a Day speciale Lanzarote

Iscriviti al canale per non perderti tutti gli aggiornamenti: youtube.com/user/PinaLaPeppina

Link diretto: http://bit.ly/PUHLLP

lanzarote

Io ho trascorso una piacevole settimana a Lanzarote, terra di vulcani e casette bianche con le porte verdi.

Qui la specialità è la marmellata di Cactus. Essendo un’isola con più di venti vulcani attivi, riuscire a piantare qualcosa è davvero un’impresa! I cactus, come si sa, hanno bisogno di poca acqua e molto sole. L’isola ne è piena. Da non perdere i Jardin de Cactus nati da quel genio di Cesar Manrique che decise che i Catus potessero essere anche una graziosa pianta ornamentale per gli interni.

Print Friendly, PDF & Email