Spesso quando si parte per un viaggio, che sia oltreoceano o nel Bel Paese, si sottovaluta il fattore albergo.  Nel voler risparmiare ad ogni costo, l’albergo viene visto come una semplice stanza dove dormire e che, quindi, non ha bisogno di grandi confort.

Anche io ho commesso questo errore. Mi dicevo «Stiamo via un solo week end» oppure «E’ un viaggio on the road se l’albergo ha un letto ed è pulito basta e avanza! ».

Oggi voglio spiegarvi perché non va sottovalutato il fattore albergo. Scegliere un buon hotel, se sai come fare, non è poi così dispendioso!

dove

Definire l’itinerario

Che si tratti di una settimana in un luogo o l’esplorazione di una nazione, serve sempre definire, in linea di massima, i vostri spostamenti. Anche se decidete per una settimana al mare o in montagna è bene capire cosa c’è da fare, da vedere e anche dove e come mangiare.

In funzione dei vostri spostamenti, per cibarvi o vedere cose stupende, l’hotel dovrà essere comodo. Non fate l’errore di guardare solo al costo e di finire fuori centro città. Molto spesso quando si fa visita ad una capitale europea ci si focalizza solo ed esclusivamente sul costo, prenotando, così, hotel in periferia che faranno aumentare i vostri costi giornalieri (dovendo comprare biglietti per i mezzi pubblici) e facendovi perdere un sacco di tempo.

 Per quanto efficiente possa essere una città, se grande, per spostarsi non dovrete perdere più di 15/20 minuti  o,  nell’arco della vostra giornata, perderete almeno 3 ore negli spostamenti. Senza considerare che più è lontano l’hotel dalle attrazioni che decidete di vedere e più sarete tentati di stare fuori dalla mattina alla sera. Questo alla lunga è inefficiente, non solo perché è certamente più stancante ma non sarete in grado di gestire le emergenze. Qualora aveste bisogno di tornare in camere, molto probabilmente (salvo che non stiate proprio male) sarete indotti a non farlo e gestire l’emergenza dove capita. Inoltre se comprate qualcosa dovrete portarvelo appresso tutto il giorno.

Quindi, ascolte la Pina, capite il vostro itinerario e cercate un hotel il più possibile nel centro o in una posizione strategica per i vostri spostamenti.  Se pianificato per tempo troverete comunque buone strutture a prezzi accessibili.

relax

Rilassatevi! Siete in vacanza

L’altro errore comune che si compie quando si viaggia è quello di vedere tutto. Scordatevelo! O avete tempo e denaro infiniti o è praticamente impossibile che voi possiate vedere tutto. Senza considerare che in funzione del meteo i vostri tempi cambieranno. Se viaggiate d’inverno le ore di luce saranno ridotte e farà freddo, quindi dovete per forza pianificare tappe ripose. E direi che tre ore in hotel invece che su mezzi pubblici siano la cosa migliore! Stesso discorso se si viaggia d’estate in città particolarmente calde.

E, in linea genera, che diamine! Siate o no in vacanza? Dovete pensare anche a luoghi per stare serenamente seduti a leggere la guida, fare due chiacchiere o degustarvi un buon caffè con un buon dolce. Tutte cose che posso essere incastrate in un viaggio lampo in una città solo se il vostro hotel sarà in una posizione comoda.

In città più piccole, meglio un hotel con un giardino o terrazze che possano farvi rilassare godendovi il panorama per poi ripartire nei vostri giri.

Che viaggiatore sei?

Questa è la prima domanda da porvi quando scegliere un hotel. Dovete capire cosa è per voi prioritario: cibo, attrazioni per i bambini, ricezione animali, locali notturni ect.  La maggior parte dei quartieri delle grandi città è suddivisa per tipologia, scegliete quella che risponde alle vostre esigenze.

Io, per esempio, che amo scoprire il cibo vado a cercarmi si un hotel nel centro ma possibilmente in quartieri con etnie particolari. Vedi a Parigi il quartiere latino.  Inoltre, per me, è fondamentale la connessione a internet. E non un wife qualunque ma stabile  e funzionante quindi diventa un fattore determinante.

Se stilate la vostra classifica ridurrete il campo di scelta dell’hotel. Non soddisfare le proprie esigenze, parola di Pina, renderà la vostra vacanza non del tutto soddisfacente.

hotelroom

Costo dell’Hotel

Abbiamo deciso il quartiere, gli spostamenti e le nostre priorità. Non ci resta che prenotare.  Prima di farlo però dovete capire altre due cose:

  • Costo medio a notte

È inutile cercare di spendere meno di una cifra se in quella specifica città, per quel periodo, i prezzi sono più alti. Potreste capire che non è la vacanza per voi e che dovete (non suicidatevi) rinunciarvi e magari andarci in un altro periodo oppure semplicemente organizzarvi per tempo.

  • Il vostro budget

Detesto la parola low cost perché è la più grande bugia del nuovo millennio. Quando si tratta di soldi, ognuno di noi ha una percezione differente in funzione delle proprietà e delle disponibilità. Ciò detto capite, in funzione del punto 1., quanto siete disposti a spendere.

Una volta stabiliti i punti 1 e 2 è ora di prenotare. Ma attenzione non per forza sul vostro sito preferito o quello più gettonato sul web. Oggi ci sono davvero infinite possibilità. Cominciate, certamente, da siti come Booking, Expedia o Venere.  Riducete la vostra scelta con: zona, priorità e prezzo. E vedete un po’. Una volta identificato il vostro hotel cercatelo su altri siti di comparazione prezzi o direttamente sugli hotel (se sono catene potrebbero farvi sconti se prenotate direttamente sul loro sito).

Prenotare? ALT!

Un ultimo step. Siete davvero convinti? Bene chiede aiuto!

Confrontate e informatevi

Comparate il vostro hotel con le recensioni, e non solo tripadvisor. E, fate bene attenzione, di guardare le foto dei viaggiatori che sono sicuramente più attendibili di quelle promozionali.

Fatemi sapere quali sono le vostre priorità e come scegliete gli hotel! Sono molto curiosa ^__^

Print Friendly, PDF & Email