3 giorni a Salisburgo. Io ci sono stata nell’ottobre del 2010 e ci tornerei anche domani! Salisburgo è stato uno dei miei primi viaggi da grande. Sapete quelli senza genitori, senza scuole, senza amici universitari. Tu con il tuo stipendio e la voglia di spendere (ehm.. si fa per dire!).

Salisburgo è perfetta sia per il ponte dei morti, sia per un week end lungo autunnale ma anche per Capodanno. E, fatte alcune ricerche recenti, vi consiglio anche di affrettarvi! (Gli hotel stanno andando a ruba).

Itinerario di 3 giorni a Salisburgo 

Il viaggio della vostra Sciura Milanese Travel Blogger

  • Giorni: Dal 30 al 1 Novembre 2010
  • Area interessata: Salisburgo
  • Quando andare: è un’altra città che meriterebbe di essere vista in ogni stagione. D’estate per poter esplorare il parco nazionale Hohe Tauern; d’inverno per poter godere degli sport invernali e di SPA all’aperto dove neve e acqua termale si sposano alla perfezione. Le precipitazioni sono presenti tutto l’anno. Salisburgo ha inverni rigidi e nevosi soprattutto tra dicembre e febbraio. L’estate non è calda, con massime intorno ai 25 gradi, ma ricca di precipitazioni. I periodi più miti e con meno precipitazioni sono quelli tra aprile e giugno. Da fine agosto ai primi di ottobre è un’altro periodo consigliabile, più precipitazioni, ma comunque clima mite che ancora permette escursioni all’aria aperta.
  • Mezzi utilizzati: automobile per arrivare e spostarsi aSalisburgo.
  • Mezzi pubblici: Salisburgo ha 8 linee di filubus e 10 linee di autobus. Consigliatissima la Salzburg Card consente l’ingresso gratuito alla funicolare sulla Fortezza, alla sull’Untersberge del batello sul fiume Salzach; compresi nella Salzburg Card ci sono anche tutti i mezzi pubblici. I titolari della Card hanno molte agevolazioni su teatri, musei ed escursioni nei d’dintorni.
  • Hotel (prenotati con Booking) Achat Plaza Zum Hirschen in Salisburgo: camera gigantesca, pulita. Hotel a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria centrale, l’ACHAT Plaza Zum Hirsche; e cosa molto importante ha il parcheggio pubblico convenzionato a 8€. Wifi buono, possibilità di colazione, centro benessere e noleggio di auto. Ottimi servizi e cortesia. Consigliato!
  • Foto: all’epoca non avevo la Nikon e neanche la videocamera, però ci sono le foto lo stesso. basta cliccare qui.
 La Peppina e scorci di Salisburgo

La Peppina e scorci di Salisburgo

Cosa vedere a Salisburgo in 3 giorni? 

Salisburgo è divisa a metà dal fiume Salzach. Puó essere suddivisa in tre distinte aree di interesse:

  1. la prima sulla riva sinistra del fiume, in cui si trova la chiesa, la residenza dell’arcivescovo e la casa natale di Mozart;
  2. la seconda, sulla riva destra del fiume, è la città nuova. Dove si trova il palazzo Mirabell, il conservatorio di Mozart e il Kapuzinerberg;
  3. la terza, distaccata dalle prime due, è dove si trova la fortezza di Hohensalzburg.

Salisburgo si può considerare una città piuttosto sicura, quindi a parte i consueti accorgimenti (non lasciare cose in giro, non andare vestiti con abiti succinti) non ci sono zone da evitare. Si registrano, tuttavia, alcuni picchi di scippatori durante i periodi dei festival e vacanze di Natale… ma niente di preoccupante!

Dove parcheggi a Salisburgo?

Parcheggiare a Salisburgo può rivelarsi un’impresa e anche piuttosto cara. Vi consiglio, quindi, di trovare un hotel con parcheggio o convenzionato. Se vedete prezzi da 15 € al giorno non pensiate che siano cari perché i garage possono chiedervi anche quasi 3€ all’ora…. fate voi i conti!

Molto gettonato il parcheggio sulla riva sinistra, il Linzergasse Garagen aperto 24 h con un forfait di 15 € al giorno. Considerate che l’auto a Salisburgo proprio non vi serve.

Come accennato nel riepilogo la cosa migliore è la Salzburg Card che vi permette di risparmiare tempo e soldini sull’ingresso dei musei e sui trasporti. Si può fare per 24 ore, 48 ore e 72 ore; per i bambini è a metà prezzo. Si può acquistare in hotel, al centro informazioni o prenotabile online (consiglita se siete una ciurma di diverse persone)

I mezzi pubblici sono efficienti e puliti e, cosa rara, l’autista saluta pure 🙂

via Getreidegasse (scusate le foto ma non avevo ancora la Nikon!)

via Getreidegasse (scusate le foto ma non avevo ancora la Nikon!)

3 giorni a Salisburgo: scopriamo la città vecchia

La città vecchia occupa l’area tra Monchesberg (monte dei monaci) e il fiume Salzach ed è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO. Il centro si sviluppa sulla riva sinistra del fiume. Gli edifici sono una moltitudine di colori, in cui si mescolano diverse epoche storie senza una vera continuità. Potete trovare un palazzo barocco affianco ad uno moderno, ma vi assicuro che non storcerete il naso; il tutto è pittoresco senza diventare grottesco!

Da non perdere assolutamente a Salisburgo:

  • la torre angolare del municipio risalente al XV secolo, visibile alla fine d uno stretto vicolo medioevale;
  • la piazza del mercato che è sempre affollata di locali e in cui si possono fare attività all’aperto, come giocare con scacchi giganti:
  • via Getreidegasse una delle strade pi lunghe e trafficate i Salisburgo. Se il vostro obiettivo è lo shopping… siete nel posto giusto 🙂 In questa via c’è la casa dove è nato Mozart e in cui visse fino a 17 anni. (Di fronte ricordo un posticino take away niente male…)
  • Residenz è l’edificio più sontuoso della città. È stata la residenza dell’arcivescovo e potrete ammirarne tutta la passata ricchezza e potere

La fortezza di Hohensalzburg

La fortezza vista dal centro città

La fortezza vista dal centro città

La fortezza è arroccata su un promontorio roccioso ed è stata costruiti da nel XI secolo durante le guerre tra il Sacro Romano Impero e il papato. Il castello, data la posizione strategica, è stato rifugio degli arcivescovi di Salisburgo.

Per info e dettagli: www.salzburg-burgen.at

Funivia Untersbergbahn

In vetta (capelli orrendi era il 2010... pietà :) )

In vetta (capelli orrendi era il 2010… pietà 🙂 )

 

Se siete romanticoni salite su questa funivia per godervi la piacevole salita che vi consentirà di visitare la valle del Rosittental e le sue mura circostanti. Troverete ad attendervi il monumento al corpo del cacciatori delle Alpi a 1805 metri, oltre che un magnifico panorama!

Da qui, per esperti e con attrezzatura, partono diversi tour che portano alla visita delle grotte ghiacciate. Ovviamente queste escursioni sono praticabili in primavera/estate.

Per info e dettagli: www.untersbergbahn.at/en

Castello di Hellbrunn

 Castello di Hellbrunn e i giochi d’acqua

Castello di Hellbrunn e i giochi d’acqua

La visita è compresa nella Salzburg Card (solo per questo merita l’acquisto). Il castello non è in centro, ma é a soli 9 km. Merita davvero la visita.

La residenza è stata voluta dal principe/arcivescovo Markus Sittikus von Hohenems che pochi mesi dopo essere salito al trono (anno 1612), diede l’incarico ad un architetto italiano di costruire la sua residenza estiva. Villa Suburbana, costruita da Santino Solari, è stata creata ai piedi del monte Hellbrunn ricco di acque, questo ha dato vita ad una resistenza ricca di giochi di acqua.

Se siete anche in compagnia di bambini, vi assicuro che si divertiranno molto. La residenza non solo è molto bella, ma i trucchi, giochi e sorprese non mancano! Tutto è in movimento grazie all’acqua e… attenzione! Il principe era un burlone, rischiate di bagnarvi 🙂

Per info e dettagli: www.hellbrunn.at

3 giorni a Salisburgo per i mercatini di Natale

Nella piazza della residenz, ai piedi del castello, ci sono dei magici mercatini con numerose bancarelle. In Austria si respira un’atmosfera magica durante il periodo delle feste, Salisburgo non è da meno; vanta una tradizione nei mercatini e nell’allestimento delle luminarie. Sapranno stupirvi bancarelle di artigiani, dolci, vin brulè e profumo di zenzero e cannella.

A Salisburgo, patria di Mozar, la musica ce l’hanno nel sangue. Molti i concerti, spettacoli teatrali e anche cori in piazza.

I mercatini si tengono dal 17 novembre 2017 al 6 gennaio 2018

 

Print Friendly, PDF & Email