In Germania, vicino a Stoccarda, c’è una cittadella di nome Ludwigsburg. Se a molti di noi non dice niente, sappiate che è considerata la città cervellona della Germania. Non solo è una delle città più prosperose di tutta la Germania, ma dalle sue università sono usciti i molti manager della Porche, Mercedes e Bosh. (comprendo che dopo lo scandalo Volkswagen dovrei, forse, limitare il tiro…). La città di Ludwigsburg. a me personalmente però ha colpito di più perché è la patria della più grande fiera ed esposizione di zucche in Europa! Dici ottobre, dici zucca, dici Germania.

Ludwigsburg Germania: cosa vedere nella città delle zucche?

Ludwigsburg da vedere assolutamente 

Ludwigsburg è una città barocca ricca di castelli, giardini e manifestazioni davvero graziose. Sicuramente la città è famosa per il Castello di Ludwigsburg , il più grande e meglio conservato palazzo barocco di tutta la Germania. Anche chiamato Castello o semplicemente “La Residenza”; è stata la residenza dei duchi e poi dei Re del Württemberg.

Se il barocco vi affascina, beh nella città di Ludwigsburg  avete di che lustrarvi gli occhi. Oltre alla residenza potete infatti visitare  lo Schloss Favorite, palazzo Favorita, residenza estiva di e lo Schloss Montrepos, palazzo di caccia.

Meritano una visita anche il museo delle ceramiche  e il giardino delle fiabe.

zuccagermania

Ludwigsburg ad Ottobre per l’esposizione mondiale delle zucche

Personalmente Ludwigsburg mi ha colpito perché c’è la più grande esposizione mondiale di zucche, o così sostengono i tedeschi. La mostra è allestita propria nella residenza di Ludwisburg . Questo vi deve far capire l’importanza che danno a questa celebrazione.

Ogni anni la mostra delle zucche ha un tema, nei gli anni passati si sono celebrati il Far West, l’arca di Noè, il viaggio delle stelle… solo per citarne alcuni.

Ogni anno la manifestazione ha un tema diverso nel 2015 (anno delle foto che vedete in questo articolo) era decicato al volo. Quando l’ho scoperto mi sono detta «Ora vedi che vanno volare le zucche…» ehm… son tedeschi!

Hanno rispolverato uno storico aereo a due piani dell’aviazione e lo hanno ornato di zucche e funghi giganti. Se vi state chiedendo se ha sorvolato i cieli della Germania la risposta è no… ma con la fantasia ha volato e come. C’erano farfalle coloratissime e più di 450.000 zucche esposte!!

polpettezucca03

Pina Cuoca Vagabona a Ludwigsburg: ricetta delle polpette di zucca 

Chi mi segue da molto tempo sa che il mio più grande desiderio è quello di girare il mondo per assaggiare i piatti della tradizione e imparare a cucinarli. da questo mio sogno nasce la rubrica Pina Cuoca Vagabona, una rubrica che unisce viaggi, lifestyle e ricette.

Dici Germania non puoi che dire zucca. Ebbene si! I tedeschi, a differenza di quello che possiamo credere, non sono solo carnivori, anzi! A casa adorano mangiare stufati di verdura, zuppe e prediligono tutto ciò che li tiene al caldo, come le zucche, le verze e  i crauti. Nessuno come un tedesco apprezza dolci, secondi piatti e zuppe di zucca. Sarà per questo che in Autunno punto sempre in Germania?

Per celebrare la mia passione per la Germania, special modo la Baviera, l’autunno e l’amore per le zucche ho deciso di proporvi la ricetta delle polpette di zucche presentate dai tedeschi in occasione di Expo Milano 2015.

Da Ludwigsburg alla tavola: ricetta delle polpette di zucca

polpettezucca02

Ingredienti per le polpette con la zucca per 4 persone

Ricetta a basso contenuto glicemico 260 calorie

  • 300 gr di polpa di zucca
  • 300 gr di funghi freschi (quelli che preferite)
  • 200 gr di carote
  • 150 gr di lenticchie cotte
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiai di erbe aromatiche che vi piacciono (es prezzemolo, timo)
  • Mezzo cucchiaio di paprica
  • Pangrattato, olio, sale e pepe

polpettezucca04

Preparazione polpette di zucca tedesce

Frullate con l’aiuto di un mixer la zucca, la cipolla e le carote tagliate. Fate rosolare in padella per dieci minuti con un goccio di olio e un poco di sale. Il trito si deve insaporire e rilasciare tutta l’acqua. Trascorso il tempo togliete da fuoco.

Prendiamo le lenticchie cotte (anche in scatola si) e schiacciate il tutto con una forchetta, aggiungete 8/10 cucchiai di pan grattato e insaporite con paprica. Unite alla zucca, mescolate tutto. E lasciate in frigorifero per 30 minuti.

Pulite i funghi e fateli andare a fuoco vivace per cinque minuti con aglio e un pizzico di sale. Eliminate l’aglio e proseguite per dieci minuti.

Tirate fuori dal frigo l’impasto fate delle crocchettine, polpettine (chimatele come volete)…. fate cuocere due minuti per lato. Servite con i funghi caldi e… gnam!

Print Friendly, PDF & Email