Amo la zucca, le zucchine e i fiori di zucca. Oh yeah. Sì beh io amo tutto ciò che è verdura ahahah Però i fiori di zucca sono proprio qualcosa che adoro alla follia. Non sono molto brava a cucinarli e, solitamente, li faccio fare agli altri. Per il mio imminente compleanno ho commissionato a mamma i fiori di zucca in pastella. Lo so paperotte, vi sto scioccando, anche la Pina mangia i fritti. Succede praticamente 3 volte l'anno, ma non è che dico «Giammai!»

I fiori di zucca in pastella sono un classico goloso e, tutto sommato, neanche eccessivamente nocivo basta non esagerare con le quantità, fare bene la pastella, friggere in olio di oliva extra vergine e non usare sale. D'accordo. Vi ho fatto passare la voglia dei fiori di zucca in pastella 🙂

Infatti oggi li facciamo light. Ebbene sì! Si può fareeeeeeeeeee!!

fioridizucca02

Fiori di zucca ripieni di verdura

12 fiori di zucca grandi, i più grandi che trovate

1 carota

1 zucchina

1 scalogno piccolo

50 gr di ricotta

Pangrattato

basilico

Sale, pepe, olio

fioridizucca03

Preparazione

Lava la verdure e tagliale sottilissime. Prendi una padella un goccino di olio e soffriggi le verdure (cipolla, carota e zucchina). Cuoci a fuoco lento finché non sono sfatte. Ebbene si. Pappetta di verdure. Togli dal fuoco e aggiungi due cucchiai di pan grattato, basilico e ricotta. Aggiusta di sale e pepe.

Pulisci i fiori di zucca (togliendo pistillo e sciacquando) stando attenta a non romperle.

Con l'aiuto di un cucchiaio riempi i fiori. Riprendi la padella, filo di olio, due minuti per lato… e gnam!

Facile, veloce, gustosa 🙂

Proprietà nutritive e calorie

Certamente i fiori di zucca non spiccano per qualità nutritive. Sono praticamente “inutili” se mi consentite il termine, ma non sono di per sé caloriche (appena 15 calorie per 100 gr). Ovviamente fritti in pastella… la cosa cambia di molto, ma nella ricetta che vi ho dato le calorie restano comunque molto basse.

I fiori di zucca sono povere di carboidrati, con una porzione trascurabile di lipidi e con poco più di un grammo e mezzo di proteine per 100 gr di parte edibile. Quindi mangiarle si ma non perderci gusto, perché bisogna anche nutrirsi 🙂

 

Print Friendly, PDF & Email