Sono tornata mercoledì scorso in Italia. Appena ho messo piede sul suolo pubblico il mio cervello ha urlato «Tasse!» Dovrei rivalutare questa faccenda di andare in