Non ho mai guardato Forum e non tanto perché a quell’ora sono stata sempre fuori casa. Non lo guardavo perché Rita dalla Chiesa era noiosa, con cause finte e incentrate su piccole scaramucce di palazzo.

Ultimamente guardo Forum. Sì sono una brutta persona, ma sono rimasta colpita dalla Palombelli. A volte è un po’ lenta, ma nel complesso mi piace. Ha le sue idee e non si nasconde dietro al politically correct.Fa parlare ma è anche in grado di far tacere Con fermezza, senza alzare la voce. Dice cose che spesso mi trova in accordo. Questo è ancora più terrificante.

L’altro giorno si parlava di tradimento. Corna al tempo di Facebook.

I dati sono sbalorditivi. Una donna su due ammette di aver fatto la cretina su Facebook per sentirsi bella, giovane e desiderabile. Spesso con persone che non sono vicine, magari conosciute in vacanza o pescate tra amici di amici. Amicizie capitate per caso. Diciamo così.

Le donne ammettono di aver inviato a questi sconosciuti fotografie mezze nude e di aver scritto maialate. Interrogate su quanto fatto hanno dichiarato che non pensano di aver tradito il partner.  Si rifugiano dietro al “non ho consumato era un gioco“.

Per molte donne scrivere maialate su Facebook equivale a sculettare per strada per ricevere un fischio. Con la differenza che in strada immaginano di farlo ma si trattengono perché madri, mogli e colleghe. Su Facebook tutto è concesso.

Ci sono relazioni virtuali che vanno avanti per anni. Su Facebook le donne si confidano raccontando dei problemi che hanno con il marito. “Non mi considera, lavora troppo” oppure “lui è tutto calcetto e lavoro non mi guarda più come un tempo”. E puttanate del genere.

Nessuna donna si sente artefice di un tradimento e nessuna donna vorrebbe mai divorziare dal proprio marito.

Ed è qui che ho avuto la conferma di essere fascista e anziana. Per quanto mi riguarda se una donna sente il bisogno di inviare la foto delle proprie tette a qualcuno c’è un problema. E il fatto che invece di parlarne con il proprio partner preferisce avere una relazione virtuale è qualcosa che non concepisco.

Non è l’atto sessuale che ti fa tradire. Hai voglia di fare sesso? Te lo paghi, ti sfoghi finisce lì. Così ,secondo me, è peggio!

Mi da sui nervi che nel 2015 sento ancora donne dire “lui lavora troppo e non mi guarda come un tempo”. Sveglia!! Se il tuo rapporto è finito la colpa è di tutti e due. Se arrivi a questa conclusione alza i tacchi e fatti un’altra vita. Non nasconderti dietro i figli, suocera o paesello.

Personalmente penso che questo sia il punto. La relazione virtuale per queste donne è solo fantasia, una fantasia stuzzicante che le fa fare cose che altrimenti non sarebbero in grado di fare.  C’è l’intrigo, l’ignoto dello sconosciuto e la sicurezza che quello che è su Facebook resta nei cavi della adsl. Sappiamo bene che non è così, ma anche se fosse… diamine! Siamo caduti in basso! Poi ci credo che 50 sfumature ha un successo planetario. È esattamente la stessa dinamica.

Le donne sono talmente prese da apparire perfette che non si rendono conto di che falsa e squallida sia la situazione. Andate a lavorare tirate, poi sorridete ai figli e al marito. E alla sera vi masturbate leggendo maialate da uno sconosciuto. Sconosciuto che non si deve permettere di chiedere un appuntamento…. certo voi donne di Facebook mica state tradendo! Mica vorrete rovinare il vostro matrimonio.

Il fatto che nel 2015 ci siano ancora  donne che abbiano ancora bisogno del rifugio della famiglia perfetta per sentirsi al sicuro è triste. Molto triste. E oserei dire schifosamente squallido.

Donne sentite a me! Mollate vostro marito e fatevi una sana scopata.

fb

La cosa che non tollero proprio che la colpa è esclusivamente del marito. È lui che non guarda te. Ma piantiamola! Se avete deciso, niente di male è, di fare figli e stare a casa e lui lavora undici ore al giorno permettete che il ragazzo sia stanco e che magari preferirebbe avere voi in jeans e maglietta invece che in tutone sbrontola a riversare i cazzi dei figli. Ci avete mai pensato?

E diciamolo i maschi sono lenti, bambinoni e non stanno a guardare i dettagli. Si dimenticherebbero pure le mutante se non ci foste voi a fargliele mettere. Lo sappiamo, allora perché vi lamentate?

Ma anche fosse tutta colpa di quel povero cristo che vi mantiene, perché non cambiare vita? Ah già io non ho figli non posso capire. Puttanate.

Io le foto delle mie tette le mando al Giammy. E anche se sta fuori 3 giorni a settimana non ho bisogno di dire maialate con nessuno. E vi assicuro che il Giammy non mi caga. E batto i piedi. Ma li batto nuda prendendomi il mio uomo. Non facendo ondeggiare le tette su Facebook.

Non è così semplice? Avete problemi?  O siete capace di parlare o aria ragazza. Veramente pensate di dare un bell’insegnamento a vostro figlio rimanendo con un uomo che, per voi, non vi considera e non vi ama più come una volta?

La faccio semplice. Sì prendere decisione è facile, il difficile è portarle avanti senza farsi rompere i coglioni.

Print Friendly, PDF & Email