TOP

Polpo alla griglia perché io in Grecia ci torno

Sarà tutto questo parlare di Grecia ma a me è venuta una gran voglia di Polpo alla griglia. L’anno scorso abbiamo fatto due settimane in Grecia, un posticino mi è rimasto nel cuore: l’isola di Lipsi.

L’l’isola di Lipsi o Lipsos è un’isola molto vicina a Patmos e fa parte di un gruppo di isole. Lipsi come le sorelle è molto piccolina, raggiungibile solo in barca e si visita in mezza giornata.  Sull’isola il tempo si è fermato. Se non fosse per quell’euro che gira tra le mani degli anziani, ti sembra di essere in un tempo lontano. Molto lontano. Case bianche, porte blu e verdi. Gatti assonnati che strizzano agli occhi a signore che spazzano per terrea.

Il paesino è arroccato su una collina da cui si può ammirare il piccolo porticciolo. È un sali e scendi di strade. Non ci sono auto, solo bambini che ricorrono palle cadute dall’unica scuola elementare che è situata sulla cima più alta. Tra le vie, ci sono alberi di frutto che con un po’ di fortuna potete trovare ancora qualche fico.

A Lipsi non si stendono panni e polpi. Non c’è finestra che non abbia dei polpi stesi. Tre ristorati, tutti nella piazza principali, hanno i polpi più grandi. Gli autoctoni stendono polpi di piccole di dimensioni, ma vi assicuro pescati da loro. C’è chi pesca con costanza e metodo. Altri a mani nude per il gusto di farlo. Sicuri che il mediterraneo offrirà loro polpi a volontà. Se ti ho incuriosita o stai pensando ad una vacanza in Grecia in Caiccio sbircia il mio Diario di Viaggio.

Lì seduta su una sedia di paglia, con un gatto che mi leccava le caviglie ho guardato il tramonto mentre costatavo: “Giammy ho fame”.

Un signore non ha aspettato segnali ci ha portato due bicchieri stracolmi di Uzo ghiacciato e melitzanosalata. A quel punto non ci è rimasto altro da fare che chiedere “Del polpo alla griglia”.

Ho fatto il polpo con le verdure come ricetta svuota frigo, ma potreste fare il polpo così alla griglia e servirlo con pomodori e cipolla griglia vi assicuro che divino.

Polpo02

Polpo alla Griglia in insalata

Ingredienti 

1 kg di polpo

2 patate non troppo grosse

1 peperone

4 pomodori maturi

1 cipolla dolce (di trope o Giarratana)

Alloro e timo

Olio, sale e pepe

Polpo01

Preparazione

Pulite o fatevi pulire il polpo. Preparate il pentolone con acqua e alloro. Sì niente sale.

Mentre aspettiamo che l’acqua bolla facciamo lessare le patate e cuocere nel forno il peperone. Il peperone al forno è buonissimo, facile e digeribile. Basta prendere il peperone e metterlo nel forno a 200 gradi per 15/20 minuti. Poi lasciatelo raffreddare in un sacchetto gelo così la pelle si staccherà più facilmente.

Mettiamo tutta la nostra verdura (patate, peperoni e 3 pomodori) in una ciotola. Olio sale, pepe e timo. Lasciate marinare e raffreddare.

Non appena l’acqua bollirà prendiamo  il polpo dalla testa, immergete e togliete i suoi tentacoli dall’acqua bollente per 3 o 4 volte, affinché si arriccino e si ammorbidiscano.

Immergiamo poi completamente il polpo e, abbassando il fuoco al minimo, e coprendo con un coperchio la pentola, lasciatelo cuocere per circa 40 minuti.

Quando il polpo sarà pronto spegnete il fuoco ma lasciatelo nella sua acqua, non deve subire shock termici o diventa di gomma.

Prepariamo la griglia. Tagliamo la cipolla, il pomodoro  e facciamo la base per la griglia. Tagliamo il polpo, non a dadini, ma giusto per farlo stare sulla griglia. E grigliamo a nostro piacere con sopra dell’alloro e una presa di sale.

Incorporiamo polpo e verdura… e gnam!

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Comments (3)

Post a Comment