Il giovedì è il giorno dei disperati, non me ne sono dimenticata. Semplicemente non cucino più. Fa troppo caldo. Mi cibo  di cipolle, cetrioli, pomodori e frutta.

Queste però sono le ultime settimane prima della mia partenza, ed allora meglio continuare con le tradizioni. Quindi! Disperati buongiorno.

Sì mi rivolgo a voi altri che non è il caldo a non farvi cucinare, ma quella discrasia che possedete nel dna. Voi che vi ripetete “non riesco, non ce la faccio, non posso, che noia, è difficile”. Tranquilli ci pensa la Pina.

La ricetta di oggi, oltre che essere facile, è uno svuota frigo. Non sono un’esperta delle ricette riciclo perché non mi avanza mai niente (lo so mi odiate nel profondo, lo so).

Melanzana ripiena di orzo

Ingredienti:

2 melanzane

2 zucchine

100 gr di olive

150 gr di salsa di pomodoro

200 gr di orzo

pan grattato

olio extra vergine di oliva

sale e pepe

Melanzana0

Preparazione

Laviamo le melanzane sotto l’acqua corrente e le tagliamo a metà.

Aiutandoci con un coltello o con uno scavino eliminiamo la parte interna da entrambi i lati.

Buttiamo solo il ripieno di una melanzana intera, l’altra parte che avremo recuperato la mettiamo in un po’ in acqua e sale per ammorbidirla e togliere il gusto amarognolo.

Prendiamo una padella antiaderente mettiamo un goccio di olio e facciamo cuocere la melanzana dal lato della pelle.

Riprendiamo la parte interna, la strizziamo bene e la tagliamo in pezzi non troppo piccoli

In una padella capiente mettiamo un pochino di  olio e facciamo dorare uno spicchio di aglio, aggiungiamo quindi sia l’ interno della melanzana che le zucchine tagliate a tocchetti non troppo piccoli.

Aggiungiamo la salsa di pomodoro e le olive, quindi lasciamo cuocere per 20 minuti circa e regolando con un pizzico di sale e pepe.

Come da istruzioni, cuociamo l’orzo in acqua e sale.

Uniamo l’orzo alla melanzana e mescoliamo. Togliamo dal fuoco e mettiamo il ripieno dentro la melanzana.

Cuociamo la melanzana 1 180/200 gradi per 30 minuti. E…gnam!

Print Friendly, PDF & Email