Settimanalmente ricevo mail o commenti in cui mi dicono di partecipare a contest o collaborare a qualcosa. Non lo faccio mai.  Ho ricevuto anche richieste da società note. Volevano che scrivessi per loro senza alcun riferimento alla mia persona o blog. Volevano, in altre parole, sfruttare una tizia che riesce a fare blabla senza dover pagare. #AncheNo

Ognuno è libero di scegliere la propria strada per il blog. La mia è  piuttosto semplice. E’ la mia vita e come tale debbo essere io a gestirla. Se per bontà divina il mio essere visibile interessasse a qualcuno in maniera seria e costruttiva… son qui. Non penso però che riempire il blog di contenuti di parte terze o di awards sia utile.

Ecco perché quando ho ricevuto l’ennesima mail che mi invitava a scrivere per un magazine sul web ho fatto quello che faccio sempre: invio una mail con una richiesta di informazioni. Scrivo alla redazione, quando la trovo (spesso sono freelance che spammano).  Non ho mai ricevuto risposta… Questa volta, non solo ho ricevuto una risposta sensata e esaustiva ma mi è stato  che la mail non era stata inviata a caso.

Incuriosita ho sbirciato il magazine. Ho capito che c’era dietro un  progetto vero che ha richiesto ore di lavoro. Serena ho così  accettato e mi sono iscritta.

Da due settimane faccio parte della ciurma di e-LITmag . Ho un mio spazio dove, al contrario che qui sul blog, cerco di seguire un filone ben preciso. I Viaggi. La mia grande passione. Viaggi attraverso libri, cibo, racconti e itinerari.

Vorrei essere concisa, originale, utile e far trascorrere qualche minuto di serenità. Un appuntamento fisso. Ogni mercoledì un articolo. Se ti va di seguirmi in questa nuova avventura questo il link: e-litmag.com/author/PinalaPeppina/

Parliamo di e-LITmag. É un magazine online, neo nato che cerca collaboratori. Potete quindi decidere di iscrivervi anche voi. Sarà poi la Redazione a stabilire se siete idonei o no. Iscriversi significa da un lato, come ho fatto io, avere un blog pubblico sulla loro piattaforma, dall’altra collaborare alle notizie.

La redazione fornisce diversi argomenti, in funzione alle categorie del magazine, a cui le persone possono inviare il proprio contributo. L’articolo più interessante verrà pubblicato sul numero del magazine.

Gli argomenti trattati su e-LITmag sono:

UrbanMINDS dedicato all’attualità, visione urbana e stili di vita.

CoolTOUR dedicato all’arte in ogni sua forma.

DressCODE dedicato allo style.

eLIT

Secondo me è un modo molto interessante per mettersi in gioco. Aver il proprio blog personale è facile. Si scrive quando si vuole (si beh a parte la sottoscritta che vuole pianificare tutto e va in esaurimento), scrivere per un magazine è più impegnativo. Una bella sfida. Occorre essere concisi e creativi. Star attenti a non copiare, rubare immagini… beh tutte cose che a mio avviso dovreste fare anche nel avere un blog personale, ma sappiamo che non tutti lo fanno.

Insomma! Se vi piace scrivere e volete provare a fare un’esperienza nuova e seria la Pina vi consiglia di iscrivervi!

Vi lascio con alcuni link che vi chiariranno ulteriormente le idee.

Presentazione e-LITmag

Diventa Giornalista Collaborativo su e-LITmag

Infine leggete questo articolo che spiega molto bene, meglio di quanto abbia fatto io, come quando e perchè. e-LITmag Whant Yout

Print Friendly, PDF & Email