TOP

Cupcakes lamponi e pistacchi. E’ lunedì.

Cupcakes01

È lunedì. E questo, da solo, basterebbe per farci alzare il dito medio. Siamo papere, non signore, quindi facciamolo” Fan..” Ah no. Debbo essere carina, socievole, vivere nel mondo fatato dei blogger.Va bene.Ricomincio.

Buongiorno papere oggi è lunedì ma non temete basta un buon dolce e tutto splende. (Temo che ora possa arrivare la gallina di Banderas a dirmi che faccio schifo come motivatrice!)

Posso dirla una cosa? E non fate quelle facce.

Voglio il freddo! Basta pioggia, datemi il freddo. Possibile che a novembre ci troviamo con sedici e anche diciotto, possibile? Aggiungi pure la pioggia ed è uno schifo. Uno schifo tale che me ne vado in piazza con i forconi caccio la Camusso e mi metto a far le caldarroste.

Novembre dovrebbe essere il mese, parlo di Milano, dei 5 gradi. Il mese in cui non piove. In cui i bimbi fanno uscire l'aria calda dalla bocca. Il mese della brina, delle mani congelate mentre si spara aria calda sul tergicristallo. Il mese delle calze coprenti che ci fanno apparire più snelle, il mese degli stivali. Il mese in cui ci concediamo un buon bicchiere di vino rosso. Il mese delle zuppe, minestre e polpettine al sugo.

Il mese della coperta sul divano e di un film che ci fa scappare un “Ma è vecchissimo questo film! Saranno secoli che non lo rivedo!”.

Invece.

Fai fatica a metterti il piumino, beh io non l'ho indosso ma so che voi altri già lo state mettendo. Il mese in cui piove talmente tanto che pure madrenatura ci dice “Io non c'entro avete fatto incazzare Dio! Affari vostri”.

Piove talmente tanto che il prossimo ministro dell'economia sarà direttamente uno Champignon. Magari riesce a tutelare i prodotti nostrani.

Insomma. Voglio il freddo, voglio cucinare le zuppe, voglio indossare cose pesanti.

Facciamo finta che fuori faccia freddo che abbiamo un gran bisogno di un amico per lamentarci di tutto. Senza neanche un motivo apparente, ma talvolta ci fa bene. Fa bene sfogarci, bere tisane e mangiare cupcakes.

Vogliamoci bene. In fondo c'è chi sostiene che non può piovere per sempre.

Cupcakes03

Cupcakes ai lamponi pistacchi e pepe

Ingredienti

  • 180 gr di farina
  • 170 gr di zucchero
  • 150 burro fuso
  • 3 uova
  • mezzo cucchiaio di pepe
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • pistacchi tritati (sgusciati non salati)Cupcakes02

Preparazione

In un ciotola lavoriamo le uova e lo zucchero con un pizzico di sale fino ad ottenere un composto omogeneo e spumoso. Versiamo il burro fuso (non bollente) quindi incorporiamo la farina setacciata con il lievito. Il pepe macinato.

Alla fine i pistacchi.

Potete fare i cupcake o delle mini tortine. Mettiamo il composto nelle formine e inforniamo a 180 gradi per 10 minuti. Poi togliamo i cupcakes adagiamo sopra i lamponi tagliati a metà (se sono piccolini vanno bene anche interi). Rimettiamo in forno per altri 10 minuti a 170 gradi. Potrebbero volerci anche 20 minuti dipende dalla grandezza dei lamponi e dall'acqua.

I cupcakes si devono cuocere, i lamponi leggermente scendere nell'impasto ma non troppo. Prova stecchino eh!

 

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Comments (4)

Post a Comment