tokyo

Questo è ovviamente un post programmato. Ci troviamo il quel di Tokyo, io ed il Giammy.
Il viaggio è stato organizzato in 4 giorni e più per me che per voi (scuatemi hihi) mi sono creata delle mini guide da poter avere sempre sul mio iPad. Ogni qualvolta avrà una connessione sicuramente vi scriverò, non posso stare senza le mie papere.
Con me c’è la mia fidata Peppina e la Nikon pronta allo scatto. Dato che però, mi conosco, una volta tornata a Milano sarò di nuovo presa dal turbine bianconiglio, ho deciso di portare con me anche una compatta che fa video in HD. L’idea è quella di fare un video diario del viaggio così che possa (spero) raccontarvi meglio questa fantastica avventura e possa costituire, per me, un bel ricordo.
A grandi linee le nostre tappe.

Tokyo dal 25 al 30 Aprile, in particolare abbiamo deciso di dormire nel quartiere “vecchio” Asakusa. Per sopportare le ore di viaggio che a me distruggono più della Salerno Reggio Calabria, mi sono munita di Sali ed ogni tipo di pasticca/droga in commercio. Il Giammy, io lo so, si affida al mio parlare per tenersi sveglio.
I primi due giorni quindi sono comodi, salvo che poi scopra di essere troppo sveglia per prenderla comoda. E vedremo: Tempio di Senso-ji e Parco Ueno.

Successivamente ci dedicheremo agli altri due quartieri di Tokyo:

  1. Shibuya (con visita anche a Harajuku)
  2. Shinjuku

Come avete potuto vedere siete rimandati alle mie guide.

Il 30 Aprile si parte con il treno proiettile verso Kyoto per sostare tre giorni e visitare anche la vicina Nara.

  1. Kyoto fast guide
  2. Nara in pillole

Il quarto giorno si ritorna a Tokyo e al quartiere Ginza e cercheremo di visitare Odaiba l’isola artificiale di Tokyo. Mi rendo conto che a fare le cose con più fretta avremmo visto di più. Avendo già deciso di farci poi un mese in Giappone non ha senso. Deciso io, ora devo solo convincere il Giammy!

Sicuramente ci vediamo su Instagram: http://instagram.com/pinalapeppina

In ogni taschino dello zaino c’è qualcuno di voi. Spero di riuscire a dedicarvi piccoli frammenti. Salvo che il Giammy non mi sotterri in qualche giardino zen sono di nuovo italiana il 6 maggio. Voi non fate cadere il governo, niente alluvioni. Magari qualche svendita di borse, quello si.

Print Friendly, PDF & Email