TOP

Torta salata con speck e zucchine dedicata alle mamme “pazze” del blog

torta_speck04La torta salata è la classica cosa che piace a tutti ma che si fa o quando si ha qualcosa da finire o quando proprio non si sa cosa cucinare. Io rientro in entrambe le categorie con l’aggiunta “o quando ci sono lavori in casa da fare”. Grandi pulizie? Imbiancare, trasloco, cambio armadi? Arriva dritta mia madre con la sua torta salata. Fa una sfoglia senza burro e cerca di ridurre il contenuto morbidoso del formaggio inserendo tutta la verdura che riesce a cacciarci in una torta salata.Ecco io non seguo esattamente le sue ombre in fattore di leggerezza. La verità che amo le torte salate, ma essendo una produttrice di colesterolo, non dovrei proprio mangiarle. Sul perché nonostante non mangi praticamente nulla con colesterolo, mi muova come una forsennata (e non sono certo in sovrappeso), continui ugualmente a produrre colesterolo negativo, ones talmente non lo so. E la frase “è genetica”. Un cavolo. Nessuno in famiglia ha problemi di colesterolo. Pare che il colesterolo venga prodotto “gratuitamente” dall’organismo nei soggetti ipertesi per proteggere il sistema nervoso. Non so se questa teoria mai certezza, ma io ci credo fortemente. Non vi è nessuno più nevrotico di me. Comincio a pensare che io proprio un figlio non lo debba fare; per il bene del Giammy e dell’umanità. Immaginate me incinta e isterica. Lasciamo stare.Si stavamo parlando di torte salate da queste parti.

Abbiamo fatto torte salate di pesce , di carne e di verdura. Quelle al profumo di montagna e le classiche. No niente uovo. Io l’uovo sodo proprio non riesco a mangiarlo. Perdono.

Questa torta salata nasce da una delle idee bislacche del Giammy. (Qui nessuno crede che la sana di mente sono io, solo perché starnazzo ed ho blogger a pioggia. Il Giammy però è anche peggio. Lui santarellino che non parla ne combina una più del diavolo e soprattutto sostiene le mie cause perse. Tra lui e la Peppina è sempre amore, per lui quella giallognola di Papera non sbaglia mai!).Un giorno se ne esce con “schifezza day”, ergo voleva fare una cena non-cena alle 17.00. Per lui questa non-cena sarebbe consistita in: alcol a fiume, salumi a pioggia, wurstel a morire. Alchè ho fatto notare che il mio stomaco non avrebbe retto. Così ho comprato gamberi, salmone e verdura. Il Giammy si lamentava e contorceva dicendo che stavo comprando le solite cose e che perdevo di vista l’obiettivo “sfondarsi di schifezze”. Grazie al cielo la cena non-cena non fu mai fatta. Purtroppo per me avevo casa contaminata da cibi non propriamente sani, ma sicuramente gustosissimi. Tra i quali della sfoglia e dello speck.“Giammy ora che faccio?” “Pina hai vinto facci quello che vuoi”.La verità che non avevo voglia di spremere le meningi, così ecco la torta salata. Si siamo una coppia di pazzi squilibrati. Speriamo di redimerci prima dei figlia, anche se a vedere voi penso che si possa solo peggiore. (vi ho detto che vi amo mamme che seguite il mio blog! Si voi mamme che mi seguite siete tutte pazze!!! Vorrei immortalarvi con boa in cucina per un calendario sprit! ).

Volevo inoltre far notare che le foto sono fatte con Samsung SIII del Giammy. Niente Nikon. Lo so non si nota la differenza, questo fa capire che pessima fotografa sono e quanto non mi fidi del mio iPhone. (Perchè l'ho precisato? Non lo so doveri di una cronista annoiata! Si lo so Laura che la devo smettere di bere quando il Giammy non c'è).

Torta Salata Zucchine e Speck

 

torta_speck02

Ingredienti

  • rotolo di pasta brisè
  • 700 gr di zucchine
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100 gr di speck
  • 200 gr di ricotta
  • 50 gr di parmigiano
  • 2 uova
  • bustina di zafferano
  • pomodorini qb

 

torta_speck03

Preparazione

Tagliamo le zucchine a rondelle e facciamole andare in padella con uno spicchio d'aglio. Aggiustate di sale e pepe.

In un'altra padella rosolare lo speck.

Mescoliamo in una ciotola la ricotta con parmigiano uova e un pizzico di zafferano. Poi aggiungiamo le zucchine e lo speck.

Foderiamo una teglia con la pasta brisè bucherellata e adagiamo il composto. Guarnite con pomodorini e un altro pochino di parmigiano.Infornare a 180 gradi per 25 minuti e gnam!

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Comments (9)

  • Ma lo speck lo posso sostituire con prosciutto cotto?? Ho paura che non sia gradito a casa mia……
    Lo sai che adoro il tuo blog? Senza boa di struzzo mi sento pazza anche io……….

    reply
    • Certo che puoi mettere il prosciutto cotto! Magari limita lo zafferano o se ai bimbi non piace non metterlo. Mi chiedo sempre se i bimbi possono mangiare le spezie! Mi mancano le basi!
      Comunque ! Sei tu che devi insegnare a cucinare a me!!!
      Io ti ci vedo con il boa oh si! Hai pure una gemella siete perfette!

      reply
      • Per le spezie ai bimbi ovviamente , come con tutte le cose, si inizia gradualmente ma si danno senza problemi. Stasera io ho fatto il pollo al curry e Chiara che ha tre anni lo mangia. Simone a quattro mesi ha assaggiato le trofie al pesto!
        Dadaumpaaaaaaaaa

        reply
        • Bene. Sono salva! Ma tutte sta cose uno quando le scopre?! Io ti tengo come mamma consulente!!

          reply
  • si devi proprio smettere

    reply
    • Buongiorno! Tee sei una delle mamme con boa di struzzo! Yeah

      reply
      • preciso che ho anche un vecchi costume di carnevale da coniglietta….eh gioventù!!!

        reply

Post a Comment