Barbabietola per disintossicarsi

Barbabietola01

La barbabietola è uno di quegli alimenti che mangio appena metto la zampetta su suolo straniero. La qualcosa è a dir poco stupida, in fondo si trova tranquillamente anche su suolo italico. Ad essere però sinceri in Germania , Svizzera e Austria (il triangolo dell’ordine come lo chiamo io), la si trova ad ogni pasto. Da noi “vuole un po’ di insalata”, significa mettere qualche foglia di lattuga e se ti va bene anche carota. Lì nel quadrilatero dell’ordine, silenzio e rispetto l’insalata la sanno proprio fare. Foglie di diverso tipo e colore, barbabietola e cavolo. Una cosa divina. Aceto di Mele e via.

Va anche detto che la gente di città fa fatica a riconoscere la barbabietola, anche se non trovarla sotto vuoto è qualcosa di miracoloso.

Già il nome a me fa sorridere. Barbabietola. È un incrocio tra i Barbapapa e tegola; infatti i Barbapapa utilizzano gli strati più duri della Barbabietola per la loro casetta in montagna. (non mi contraddite che è lunedì).

Oltre al nome Berb..oso, no scherzo! Quanto mi piace. Barb.a.Bietola.

La Barbabietola ha quel colore “tra su de ciuc” (mamma lo menziona sempre, da li ho imparo. Oh si Signore mie!), o violaceo, o sanguinaceo. Ecco, appunto. La Barbabitola ha qualcosa di vampiresco. Non so se viene usata al cinema, dubito. Magari per qualche rappresentazione di scarsa qualità, potrebbe anche essere. Non lo so mi da l’idea di un frutto del peccato, una somiglianza alla mela di Biancaneve, ma più dannata, carica di truculenti omicidi. (lo so che vi state chiedendo cosa ho mangiato ieri sera).

La Barbabietola ha un fascino talmente ombroso che un giorno l’ho comprata solo per farci delle fotografie. Sporcando non solo il parquet di rosso sangue, ma anche la Peppina, la Nikon. Il risultato di tutto questo spargimento di Barbabietola? Eccolo. Qui la fotografia.

Barbabietola04

La Barbabietola (che continuo a scriver con la maiuscola, per rispetto) è tutt’atro che cattiva. La Signora Barbabietola fa benissimo perché è ricca di sali minerali e di vitamine ed è costituita prevalentemente da acqua. Una barbabietola rossa contiene sali minerali quali sodio, calcio, potassio, ferro e fosforo. Per quanto riguarda le vitamine, è ricca di vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B.

Insomma è l’ideale per una dieta disintossicante, post feste e pre carnevale/pasqua. È fantastica come antiossidante ed è utilizza per proteggere l’organismo dall’azione dei radicali liberi.

Barbabietola03

Altri benefici di questa fantastica erbaccia?

  • Aiuta la reintegrazione dell’organismo ed è un aiutate naturale in caso di anemia. Con l’aggiunta del limone favorisce l’assorbimento del ferro di altri alimenti;
  • Ottimo per contrastare i tumori, soprattutto il cancro al colon;
  • Ottimo per prevenire disturbi cardiovascolari in quanto rafforza i capillari;
  • Disinfetta il fegato ed è un ortaggio light.

Con la barbabietola potete fare valangate di insalate, ma anche zuppe e risotti. Ed ovviamente ogni tipo di beverone disintossicante.

Io talvolta faccio il risotto alla barbabietola, che oltre al suo simpatico color rosa, è buono e ottimo come piatto per riequilibrare l’organismo con gusto. Se vi interessa la ricetta la trovate qui.

La scorsa settimana ho mangiato un kilo di barbabietola in insalata, essendo sola depressa. No. Avendola comprata ed essendo partito il loop del “Barb.a.Bietola”.

Non contenta ci ho fatto pure uno smoothie. Ecco.

Barbabietola05

Smoothie detox con barbabietola rossa

  •  1 barbabietola rossa piccola,
  • carota di media grandezza (vitamine e sali minerali)
  • mela dolce (potassio, acido citrico, vitamine)
  • pera matura (proprietà antiossidanti)

Ti è piaciuto? Share!

5 risposte a “Barbabietola per disintossicarsi”

  1. Eilà Pepe! Buona e sana la Barbabietola (chissà perché è un ortaggio che personifico me la immagino la signora Barbabietola sicura di se che cammina per le strade!) Ma lasciamo stare questi vagheggiamenti del lunedì sera e pensiamo a questo smoothie da non sottovalutare anzi da provare!

    1. Io penso ai vampiri quando penso alla
      Signora in rosso!
      Tranquilla ci ricovereranno insieme. Tu cucini io starnazzo! Bacini e buona settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On Key

Related Posts