Voglia di biscotti, di biscotti di Natale alla cannella? Oggi non andiamo molto lontano: Svizzera.
Svizzera tedesca, per la precisione. Molti di voi si stanno cimentando negli omini di pan di zenzero o in biscotti di zenzero di vario tipo; questi biscotti vengono associati ai paesi nordici. Altri protagonisti del Natale, oltre la renna di Babbo Natale, sono sicuramente la cannella ed il miele.
L’anno scorso ho fatto dei biscotti senza farina per una mia collega che aveva scoperto da poco di essere celiaca. Non è sinceramente facile fare biscotti senza farina perché non sono belli compatti come i burrosissimi frollini. Poi non so se è veramente così perché l’anno scorso li ho cucinati verso le 22.30 di un mercoledì’ sera. Si sono alquanto esaurita.
I biscotti di cui sto parlando sono gli amatissimi Zimsterne, letteralmente stelle di cannella(zimt=cannella/ sterne=stelle). Non vi è blog che non propone questi biscotti, ma quasi nessuno sa che sono Svizzeri. Io , modestamente, appresi hihi; quindi ora tutti in silenzio che comincia la lezione. “ Si, si! Tranquilli vi lascio anche la ricetta”. Mamma che impazienti che siete.

Dolci Svizzeri: ricetta dei biscotti Zimtsterne. Il Natale in Svizzera.
Zimtsterne03

I Zimtsterne sono biscotti a base di mandorle zucchero e albume d’uovo. Il suo sapere tipico lo si deve alla cannella. La superficie di questi biscotti, per tradizione, deve essere bello liscio e bianco. I Zimtsterne nascono in Svizzera e poi vengono adottati in Germania ed in Austria.
Le origini dei Zimtsterne non sono poi tanto difficili da scovare grazie ad un ricercatore tedesco che mise nero su bianco la loro origine. Tutto nasce durante il Medioevo quando vi si scambiavano molte merci tra l’Europa ed il Sud-est asiatico. Probabilmente un principe ricevette anche un dolce alla cannella
Ma bisogna aspettare molto più tardi, il 18° secolo, per trovare tra i libri di cucina tedesca la ricetta dei Zimtsterne. La ricetta originale di questi biscotti è stata tenuta nascosta fino alla metà del 19° secolo. Si sapeva solo che l’Alta Borghesia, per Natale, sfornava dei buonissimi biscotti a forma di stella al profumo di cannella. La cannella è un elemento non di certo del centro Europa e vengono lasciate tracce in qualche libro di storia, accennando al fatto che vi fossero degli stoccaggi di cannella. Per tutti però la ricetta, la prima e unica, resta quella di Rosina Gschwind che mescola per ben un’ora lo zucchero con l’uovo. La ricetta originale prevede le mandorle che sono ricche di proteine, solo nel 900 si sono sostituite le nocciole alle mandorle.
Per la glassa bianca a dire la verità non vi è pace se sia stata ideata con o senza glassa. In una prima edizione di libri da cucina della Svizzere degli anni 1850/1851 questi biscotti sono privi di glassa, in un secondo momento, come per magia, compare la glassa e non si comprende se veniva messa una volta infornati i biscotti o una volta raffreddati.
Sta di fatto che oggi questi eleganti e buonissimi biscotti fanno parte della tradizione Svizzera. Da tradizione svizzera vengono cucinati questi biscotti mentre si preparata l’albero, durante il giorno dell’Immacolata.

La dolcezza dei Zimtsterne va assolutamente assaporata durante i mercatini di natale svizzeri, i più alti del mondo in cima al monte Pilatus a 2.132 metri.
La Svizzera con il suo cioccolato , si sa, sa essere molto dolce e durante i mercatini vengono sfornate golosità per ogni tipo di palato.
Chiunque si trovi in Svizzera per le Feste non può non fermarsi in una delle pasticcerie locali ad acquistare un sacchetto di questi deliziosi biscottini.

Ricetta dei biscotti Zimtsterne senza farina

Zimtsterne

Ingredienti dei biscotti Zimtsterne

250 g. zucchero a velo
300 g. mandorle tritate fini
2 cucchiai di cannella in polvere
100 g. mandorle tritate grossolanamente
3 albumi

La glassa: 1 albume e zucchero a velo

Preparazione dei biscotti di Natale Zimtsterne

Montate gli albumi a neve e aggiungete a cucchiaiate lo zucchero a velo. Aggiungete le mandorle e la cannella.
Fate riposare l’impasto in frigorifero per 30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro con un po’ di farina o zucchero a velo, deporci l’impasto e stenderlo a 1 cm di spessore. Con un taglia biscotto fate le stelline e disporle su una teglia da forno rivestita con carta da forno. Passare al forno a 150° per 10-15 minuti: non diventino dorati, e si solidificheranno raffreddando. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia.

Per la glassa montate a neve l’albume con un po’ di zucchero e spalmate sui biscotti freddi e lasciate asciugare
Questi biscotti si conservano molto bene anche per più giorni basta riporli in una scatola ermetica.