TOP

Lebkuchen di Norimberga ricetta dei biscotti di Natale tedeschi

 

Per la rubrica L’Europa in un Cucchiaio torniamo nella mia amata Baviera, nella romantica Baviera. Nella fiabesca Baviera.

Sulla Germania e Baviera ho già dedicato un posto più serioso. Se ti fa piacere lo puoi recuperare cliccando qui.

Oggi vi propongo i biscotti natalizi tedeschi, i Lebkuchen. Devo dire che a differenza di quelli svizzeri, ho trovato la rete decisamente più preparata. Non vi è blog che non li abbia cucinati almeno una volta. Forse perché sono veramente simili ai gingerbread solo che sono decisamente più rapidi.

Lebkuchen di Norimberga ricetta

Germania a Natale: i biscotti Lebkuchen di Norimberga, scopri la ricetta!

La patria di questi biscotti al miele è Norimberga in cui io, modestamente, ci andai. Una tocca e fuga, ma me ne sono innamorata. Norimberga ha conosciuto i suoi fasti nel periodo mediovale e purtroppo distrutta durante le grandi guerre.

Nella notte del 2 gennaio del 1945 fu colpita da 525 bombardieri inglesi in quanto considerata il centro  ideologico del Nazismo. Norimberga è stata ricostruita completamente, ma a differenza di certe nostre costrizioni, lo si è fatto con un gran rispetto al passato. Ogni la città di Norimberga, Nürnberg, come viene chiamata in tedesco ha riacquistato la sua vitalità ed è ora simbolo di prosperità e molteplici culture.

biscotti_albero02

I Lebkuchen pare che derivi dal latino libum, schiacciata, focaccia. La ricchezza dei boschi intorno alla città permetteva abbondanza di miele ( ingrediente basilare per l’impasto) e anche la favorevole posizione lungo la via degli scambi commerciali consentiva una grande disponibilità delle spezie (cannella, pepe, zenzero, ecc.)
La storia narra che nel 1487 in occasione della dieta imperiale, l’imperatore Federico III invitò tutti i bambini di Norimberga al castello e offri questi biscotti.

La cosa che mi è molto piaciuta di Norimberga è la sua piazza principale,  la Hauptmarkt che fin dal Medioevo è il principale punto d’incontro della città. Ogni anno, nel mese di dicembre, qui si svolge il Christkindlesmarkt, il più famoso mercatino natalizio della Germania.

Il simbolo di Norimberga, oltre il castello, è la fontana gotica “Schöner Brunnen” con  i suoi intagli e le sue statue che rappresenta  eroi pagani e cristiani – Mosè, i profeti, i padri della chiesa e gli Evangelisti.

Persone del posto quando hanno visto me ed il Giammy ci hanno detto che la fontana porta bene. Ci hanno quindi consigliato di far roteare un anello di ferro che era li agganciato. Noi diligentemente lo abbiamo fatto. Devo dire che a distanza di un anno non è che ho tutta questa fortuna, ma la fontana serve per avere bambini. Quindi vi saprò dire.

Lebkuchen di Norimberga ricetta dei biscotti di Natale

(per 30 biscotti circa)

biscotti_albero05

350g di farina00
4 cucchiai di cacao amaro in polvere
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di noce moscata in polvere
100g di burro
300g miele
2 cucchiai di latte

biscotti_albero03

Preparazione  dei biscotti Lebkuchen di Norimberga 

In un pentolino sciogliete il burro con il miele. Lasciate raffreddare.

In un’ampia ciotola versate la farina setacciata e le spezie: cannella, zenzero, cacao e noce moscata. Mescolate il tutto. Aggiungete il miele e poi il latte.

Lavorate con le mani e formate una palla.

Ora la questione formine. Ovviamente potete usare quelle che volete, tenente quindi la pasta alta 5mm. Ricordate che più le formine sono piccole e dettagliate (vedi i miei alberelli) e più ci vorrà meno a cuocersi.

Se fate che so dei giganti cuoricini, molto tipici bavaresi, da decorare con la ghiaccia reale allora il tempo sarà di più.

I miei si sono cotti a 180° per 10 minuti. Se fate biscottini ci vorranno 15/18 minuti. Vi consiglio dopo 5 minuti di girarli, così da dorarli meglio. Appena sentite il profumo, buttate un occhio che sarà il caso di tirarli fuori. Non devono diventare scuri, ma dorarsi.

Sono privi di uovo pertanto possono essere serenamente conservati anche per 15/20 gg abbia la creanza di metterli o in una scatola di latta, o in barattoli con chiusura ermetica.

Come per i gingerbread tenderanno a diventare duretti, ma appena incontrano il latte…gnam!

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Comments (5)

  • M sei stata bravissima, si presentano benissimo! Grazie di avermi illuminato, sai mia mamma è di origini tedesche ma ne so pochissimo di ricette tipiche purtroppo!! Mi piacciono davvero molto, molto!

    reply
    • Grazie. Purtroppo erano un poco duri ma perché ho il forno nuovo. Fortuna che per i gingerbread che ho regalato ho capito come usarlo al meglio. Pensavo di scrivere quello che ho imparato sui forni. Forse sono solo io l’inesperta!
      Mi piacciano le famiglie che hanno diverse culture perché i figli hanno sempre una marcia in più. Peccato che però non conoscere le tradizioni. Beh però si può sempre recuperare

      reply
  • Che belli questi biscottini! 🙂

    reply
    • Ma grazie. Avevo un pochino di tempo e mi sono concentrata. Non capita spesso, eh!

      reply
  • Secondo me questi biscotti a forma di albero sono bellissimi e buoni da mangiare .

    reply

Post a Comment