Mr. Danbo a Parigi - Dicembre 2012

 

Come preannunciato qualche giorno fa mi sto preparando a Sant'Ambrogio ed alla mia personalissima festa del Patron di Milano. (Qui il link al post se vuoi recuperare).

È di ieri la notizia ufficiale, pubblicata sul sito del Comune di Milano, che la città quest’anno partecipa al progetto “illuminaMI” per il “Bianco inverno 2013/2014”; questo ci regalerà un albero di Natale di 30 metri in Piazza Duomo.

Ecco cosa ci dice il Comune “Il progetto rappresenta una novità assoluta. Per la prima volta, infatti, l’Amministrazione garantisce tantissime iniziative, dall'albero in piazza Duomo alle luminarie sparse per la città (come via Traversi a Quarto Oggiaro): il tutto a costo zero per Milano. Questo è stato possibile grazie ad un bando che ha individuato una società capace di raccogliere alcuni sponsor decisi ad investire su Milano e sul progetto “Illuminami”. […]

“Come già accade in tante altre città le aziende che vivono e operano sul territorio contribuiscono all’abbellimento e alla vivacità del tessuto urbano nel periodo delle festività natalizie. In questo modo avremo per le feste una Milano illuminata e animata attraverso un progetto d’insieme con una regia organica e coerente”.

Il tutto con un’attenzione alla sostenibilità: led e illuminazioni saranno tutte a basso consumo energetico, l’albero con certificazione della Corpo Forestale dello Stato.Non posso che esserne felice. Quest’estate giravano rumors che l’albero l’avrebbe fatto l'Amsa che raccoglie l’immondizia. Azienda preziosa, si intende, ma ehm… mi chiedevo se avrebbero messo i cassonetti al posto delle palline!!Sembrano anche finite le polemiche sulle luminarie di Corso Buenos Aires, si faranno.

museo_duomoCome di certo avrete sentito nei diversi telegiornali, è stato finalmente riaperto il Museo del Duomo di Milano che ci racconta oltre sei secoli di storia dell’arte e della Cattedrale. La rinascita di un pezzo di storia della città di Milano è stato affidato all'architetto Guido Canali che ha visto bene di scavare sotto piazza Duomo riportando alla luce le arcate gotiche, le finestre e persino le tracce pittoriche dell’antico maniero visconteo ristrutturato dal Piermarini. Questi ambienti tardo medioevali, assai suggestivi, fanno da contenitore al nuovo museo. Che si presenta oggi più ampio (27 sale contro le 21 precedenti). L'ingresso è ora dalla porta principale di Palazzo Reale, dove un tempo si trovavano le ultime sale. A detta di chi lo ha già visitato non è per niente una visita noiosa perché è stato studiato anche per chi é amante dell’arte senza impegno (come mi definisco io). Il nuovo museo saprá quindi stupirci con le sue vetrate e guglie. Sarà inoltre possibile ammirare il Tesoro del Duomo, che ha lasciato l’antica sede dello Scurolo di San Carlo per essere esposto nel nuovo museo con i pezzi più eclatanti.

artigianato

Torniamo a qualcosa di più goloso e andiamo ai classici appuntamenti che non ci si deve assolutamente perdere durante il ponte di Sant’Ambrogio ed in generale nel mese di dicembre. Come ogni anno é al via l’Artigianato in Fiera dal 30 novembre all’8 dicembre. Per chi non ci è mai stato due dritte da una che ormai va da quasi dieci anni. Evitate il week end e prediligete la fascia serale. Se andrete gli ultimi due giorni troverete tutto scontato al 70%. Come l’anno scorso ci sarà uno stand dedicato al cake design. Quest’anno va in scena il cupcakes e la Renna. Sul fatto che quest’anno è l’anno della renna, ne parleremo, intanto prendete nota.Ci sono poi dimostrazioni su come si lavora la porcellana Francese, balli sudamericani e musiche della Baviera. E tanti dolci, birra, vino e artigianato o ciarpame, comunque è un qualcosa che merita una visita.

wowGrVi segnalo una bella visita da fare con tutta la famiglia, anche con bimbi cresciuti, al museo del Fumetto : http://www.museowow.it/ Dal 26 ottobre al 12 gennaio, al museo saranno protagonisti di avventure senza tempo, amici e talvolta nemici dell’uomo , i Robot.

Un sorprendente viaggio in una sorta di universo parallelo, popolato da ”esseri” meccanici, che ci accompagna da oltre un secolo. Agli automi, androidi, cyborg che dir si voglia, portati tra noi dalla fervida fantasia di scrittori, disegnatori e registi, dell’immaginario e della fantascienza, è dedicata l’affascinante e inedita mostra ”Il Mondo dei Robot””.

Insomma, tutti pronti? Albero, rosso, biscotti? Noooooooo!! Tranquilli vi aiuto io. Se qualcuno capita a Milano dal primo dicembre ha diritto ad un caffè con la Pina e biscotti di Zenzero. E una promessa è un dovere!

 

Print Friendly, PDF & Email