TOP

Gastronomia della Baviera e la ricetta del cavolo rosso con le mele

Personalmente mi piace molto provare la cucina del posto che mi sta ospitando, la trovo una forma di rispetto . Se vengo a casa vostra assaggio quello che mi offrite e, non per finta, ne sarò contenta. Non mi creo barriera e preconcetti. I piatti tradizionali nascondono storie e rilevano molto di più di quanto può fare una guida turistica. Nei dolci troveremo sicuramente elementi che richiamano storie e antiche leggende. La predominanza di un particolare alimento servirà a comprenderne il clima ed il territorio.

Sono altresì convinta che si mangi bene in ogni paese , l’importante è essere “open mind”. Poi, per carità, sui gusti non si discute. Certamente ognuno di noi metterà al primo posto un qualche piatto tradizionale di casa propria. Sono le tradizioni, ed è sacrosanto rispettarle.

Gastronomia della Baviera: cosa si mangia in Germania?

La Baviera è la regione più grande della Germania. La sua bellezza è unica, i suoi paesaggi, dominati dal Danubio e dai i suoi fiabeschi castelli. Sicuramente le strade più conosciute sono la Romantische-Strasse e Deutsche-Alpenstrasse.
In Baviera, oltre fare la Romantische-Strasse, consigliata in primavera ed in autunno (da fare in moto assolutamente!), meritano una visita Monaco di Baviera e le storiche Norimberga e Augusta.
Se si decide di fare una capatina in Baviera, non sarà esclusivamente per ammirare i meravigliosi paesaggi naturali e neanche per assaporare le birre locali. Direi che vale la pena assaggiare anche qualche pietanza, accompagnata però da birra locale mentre si viene rapiti dalle Alpi.
Ovviamente il piatto che ci viene subito in mente nel momento stesso in cui pronunciamo la parola “Germania” è würstel. I tedeschi prediligono i würstel bianchi fatti alla piastra o in insalata. Tutto accompagnato da crauti e senape.
Addentriamoci di più nelle tradizioni. Direi di iniziare dalla mattina e dalla “Colazione del Contadino” (Bauernfruhstuck) , trattasi di una frittata di patate e pancetta affumicata al nord. In Baviera prevede pane nero con burro e pancetta affumicata.
Il piatto tipico Bavarese è il Krenfleisch è a base di girello di manzo bollito affettato e servito con pane, cetrioli e rafano. Se pensiamo alla verdura non posiamo che citare i Sauerkraut. I crauti sono sicuramente la verdura tedesca più famosa, e fanno parte di molti piatti tedeschi classici e si mangiano con il maiale e con il pesce. In Germania vengono solitamente cotti con altri ingredienti, trai i quali le mele, le patate, le spezie e addirittura ananas e spumante.

Le patate sono talmente amate e onnipresenti che è difficile credere che non siano sempre state l’ingrediente principale della dieta tedesca. In effetti arrivarono in “ritardo” in Germania rispetto al resto dell’Europa. Federico il Grande distribuì gratuitamente semi di patate secondo il suo progetto di riforma agricola (siamo nel 1744). I contadini, a dirla tutta, la presero come un’imposizione e furono costretti a coltivarli; e pensare che oggi un tedesco non può vivere senza patate! Non ci fermiamo solo ai crauti e alle patate. Abbiamo anche : rafano, rape, funghi, cetrioli, porri , cipolle e molto altro ancora.
Cavolo_viola01
Nella cultura Bavarese, così come in tutta la Germania, il dolce è qualcosa a cui non si rinuncia. Ai tedeschi piacciono le torte e le paste, non dopo il pasto principale, ma nel pomeriggio. Amano in particolar modo il gelato e gli sciroppi caldi di frutta. La torta tradizionale è il Lebkuchen a base di miele e viene cucinata da centinaia d’anni durante le festività natalizie. Originariamente veniva preparata dai fornai più esperti chiamati kuchner che gareggiavano fra di loro per creare la torta dalla forma più bizzarra e meglio decorata. Insomma i cake design di cent’anni fa. Molto in voga a Norimberga, essendo il centro del commercio, in cui era certamente più facile trovare le spezie.

Altro dolce tipico è la torta di ciliegie della Foresta Nera (Schwarzwälder Kirschtorte) con ciliegie e panna montata.
Poi, come ben sappiamo, la mela la fa da padrone insieme allo Strudel e dolcetti di pasticceria. Da non dimenticare i bomboloni, solitamente ripieni di marmellata di albicocche che vengono tradizionalmente preparati durante il carnevale viennese, il Fashing. Il Fashing è da sempre una festa sontuosa ma nella storia gastronomica di Vienna vi è una data importante il 1815 in cui vennero preparato oltre 10 milioni di Faschingskrapfen per festeggiare l’anno del Congresso di Vienna.

Ricetta Cavolo Rosso con Mele

Cavolo_viola03

Ingredienti (per 4 persone)

1 cavolo rosso
250 g di mele renette
40 g di burro
1 grossa cipolla bianca o bianca
3 chiodi di garofano
1 foglia di alloro
1 cucchiaio raso di zucchero
1 cucchiaio di aceto di vino
sale e pepe

Cavolo_viola04

Preparazione

Tagliate il cavolo ben lavato in quarti. Privatelo del torsolo e affettatelo a striscioline sottili.
Fate sciogliere il burro in un tegame e fatevi rosolare il cavolo, le mele sbucciate e tagliate a spicchi e la cipolla affettata.

Salate, aggiungete lo zucchero, l’alloro, i chiodi di garofano e coprite con acqua.
Fate cuocere fuoco medio per 1 ora e poco prima di spegnere il fuoco aggiustate di sale e aggiungere il pepe e l’aceto. E…gnam.

Esaurita Sciura Milanese per vocazione e per residenza. Cucina, Viaggia e Fotografa in ordine sparso e casuale. Starnazza sempre. Non guida, ma va dappertutto.

Post a Comment