Continua il contest #Zuccasia, ecco una ricetta autunnale con la zucca che scalda il cuore. Una zuppa di Zucca!

Devo svelarvi un piccolo accaduto. L’altro giorno sistemavo i libri (si sono ancora nel pieno degli scatoloni, questa casa non avrà mai fine) e ho guardato dentro la mia gigantesca tazza comprata a Dublino. Vedo qualcosa di nero. Mi dico “un’altro ragnetto” (i ragni quando ci sono i lavori hanno la capicità di farvi compagnia per molto moooooolto tempo). Così non curante, ho messo la mano dentro… Questo si è mosso velocemente sulla mano, su verso il mio braccio. Ho cominciato ad urlare dalla paura, perché non mi aspettavo proprio che si trattasse di uno scarafaggio gigante! Non è per l’insetto in sé, di certo non fa piacere, ma non mi fa paura. Ero convinta che si trattasse di un innocuo ragno commestibile…invece. Quando dico che Ottobre è un mese particolare.

E così mi sono detta perché i ragni fanno tanta paura, io li trovo geniali. Mi immagino regina del mondo a mandare messaggi tramite ragnetti che camminano veloci tra le stanze di palazzo. D’accordo sono molto dark horror, ma Ottobre è un mese particolare. Fatto di arancio, zucche e si beh di ragni 🙂

Ricetta Zuppa di Zucca 

Zuppa_zucca01

Ingredienti per 4 persone

  • 1 zucca piuttosto grandina (lunga o tonda, non fa differenza)
  • olio
  • sale
  • aglio
  • 6 foglie di verza piuttosto grandi
  • 1 cipolla media, tritata finemente
  • 1 litro e mezzo di acqua bollente
  • 1 dado
  • peperoncino in polvere
  • zenzero fresco

Zuppa_zucca02

Preparazione zuppa di zucca

Iniziamo con il pulire la zucca che è qualcosa di difficoltoso e spaventoso. Se non si sta attenti, si rischia di lasciarci le dita. Che, so anche io, in questo periodo farebbe proprio Halloween. Ma direi di lasciare perdere, okkey?

Una volta pulita la zucca e aver controllato di avere ancora tutte e dieci le dita attaccate, tagliamola a metà o a quarti se p tonda. Condiamo i tocchi tagliati con un pò di olio e sale (direttamente sulla superficie interna della zucca). Sfreghiamo, stile bruschetta, dell’aglio sulla parte interna della nostra zucca. E deponiamo anche degli spicchi all’interno.

Mettete la zucca su una teglia da forno e arrostitela in forno preriscaldato a 200° per circa una mezzora. La zucca risulterà cotta quando la polpa risulterà morbida.

Intanto che la zucca cuoce, versate nella pentola un cucchiaio d’olio e la cipolla e la verza tritata, aggiungete un po’ di acqua bollente, chiudete con il coperchio. Se tende ad attaccarsi aggiungiamo dell’acqua.

Zuppa_zucca03

Quando la zucca sarà cotta, toglietela dal forno. Nella pentola inoltre mettete una generosa spolverata di peperoncino in polvere e grattugiate dentro un bel pezzettino di zenzero (almeno 1 cm, dopo averlo sbucciato). Prendete un cucchiaio e scavate la zucca, vedrete che la polpa si staccherà facilmente e risulterà morbida (tipo le patate lesse), versatela tutta nella pentola. Mescolate bene il tutto, aggiungete un dado e 900 g circa di acqua bollente, mettendo sul gas un paio di minuti e mescolando in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino bene.

Spegnete il fuoco e aiutandovi con il mestolo, versate metà della zuppa nel frullatore e frullate per almeno un paio di minuti, dovete ottenere una crema vellutata. Se gradite aggiustate di sale, pepe e peperoncino.

Servitela calda con dei bei ragni in accompagno…! A no! Crostini, scusate volevo dire crostini. Poi se i ragnetti sono commestibili, beh è un’altra storia!

Print Friendly, PDF & Email