Stamattina ore 9.30 nessun post. Qualcuno si sarà pure detto “ma la Peppina che fine ha fatto?”. Perché voi vi siete accorti che quando viene pubblicato un posto è alle 9.30? Nooooooo! Ma che vi tengo a fare, io dico!
Si beh l’idea è di rompervi le scatoline durante una ipotetica pausa caffè e darvi tutta la giornata,eventualmente per recuperare. Certo il week end difficilmente riesco alle 9.30. Vero è che io li programmo pure i post. Non mi guardate così, ho imparato dalle blogger 2.0.
Insomma questa mattina niente post. Eppure c’è un pesce spada che scalpita per uscire allo scoperto.
Ieri sera non sono stata per niente bene e anche se con tutte le mie forze dicevo “vai avanti, vai in ufficio” mi sono adagiata sul letto e bam. Sono crollata in un sonno profondo dal quale sono uscita solo ora. Questo mi fa capire quanto io sia stanca.
Ora il dilemma è che domani alle 7.00 ho un treno per Roma (non riesco ad esternare neanche finto entusiasmo) ed il mio portatile sta al lavoro. Ho chiesto un pc di appoggio per due giorni. Niente. Mi voglio portate il mio personale, pare che non si può. Quindi?
Quindi io approfitto della mezza giornata per riposarmi e tutti in coro faccio Prrrrrrrrrrrrr al mondo. Pernacchie sonore a chi ci vuole legate alla sedia, pernacchia pure al mio stomaco che sta sotto sopra perché, come dice il Giammy, “Pina, tu somatizzi”. Prrrrrr pure a mia madre che continua a mandarmi foto dalla Puglia e mi dice “mira! Mira! Quant’è bello il mare”.
Una vacanza? Si grazie.

PesceSpada03

Le foto fanno apparire questo fantastico trancio di spada di una tristezza oserei dire quasi da ospedale. La verità che sopra ci dovevano andare dei pomodorini pachino rosso accessi che ovviamente non avevo. Li ho serviti con un contorno di carciofi che messi di fianco facevano apparire il tutto ancor più pallido. Insomma! I foodblogger o finti tali a volte cucinano robe improponibili che non rifilerebbero neanche al peggior nemico che però all’apparenza, in foto, sono colorati e fantastici. Io vi presento uno Spada “eccezionale veramente” ma che a guardarlo ti viene voglia di chiedergli “scusi lei perchè è pallido?Sta bene?”

Tranci di Pesce Spada Aromatizzati

PesceSpada02

Ingredienti per 4 persone

4 Tranci di pesce spada

 1 Spicchio d’aglio (potete  fare anche due se siete amanti)

Ciuffetti di prezzemolo

Una presa di Origano secco

Qualche stelo di erba cipollina

Un cucchiaino di Semi  di finocchio

Un cucchiaino di Pinoli

Mezzo bicchiere di vino secco

Olio di  oliva

Pesce_Spada01

Preparazione

Sbucciare l’aglio e tritare finemente insieme al prezzemolo lavato. In una terrina uniamo il trito insieme ad una presa di organo, un pizzico di sale, l’erba cipollina lavata e i semi di finocchio con i pinoli tritati grossolanamente.

Distribuire il condimento sui tranci di spada. Un consiglio lavate lo spada e asciugatelo con carta forno prima di procedere con gli aromi.

In una padella aggiungete un pochino di olio e adagiate lo spada. Fate cuocere da ambo i lati per due minuti. Se avanza del condimento mettetelo comunque in padella.

Successivamente versate il mezzo bicchiere di vino e fate cuocere a fuoco lento.

A fine cottura regolate di sale e aggiungete e se volete aggiungete i pomodorini per guarnire.  Il risultato era…Gnam!

Print Friendly, PDF & Email