Mi sono alzata da otto rintocchi di campane. Sento il sole bussare alla finestra.

Chiudo gli occhi. Piano cerco di aprire le ali.
Sento il cuore accelerare al desiderio di volare . Non è questione di coraggio ma di consapevolezza nei propri mezzi.
Qui con i passerotti sul davanzale di legno e i gerani rosa. Qui dove il tempo si è fermato. Qui anche le papere spennacchiate sanno volare.
Qui, ne Trentino, i pensiero sono racchiusi in un ceppo di legno.
Si agita in me la consapevolezza che stasera respirerò un’altra aria.
Chi Ha imparato a volare, in fondo, lo può fare senza guardar al cielo.
Naturalmente volare.

Domenica.

Ti è piaciuto? Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On Key

Related Posts