Che il lavoro degli autisti dell’ATM fosse pericoloso, lo sapevo già da tempo immemore. Dal lontano 2001, anno in cui uscivo da Monza per dirigermi ogni mattina a Milano.