Ho portato la mia fantastica Polo del 1993 a casa. Ed ho lasciato il finestrino destro aperto. Questa mattina c’era acqua, pesci e coralli.m5

Non ho aperto la portiera temevo che tutta la flora della barriera corallina potesse morire. Così ho aperto il bagagliaio e mi sono issata da dietro. Appena sono entrata in contatto con quell’acqua limpida, le mie gambe sono scomparse ed al loro posto è spuntata una coda azzurra. Un totano mi ha strizzato l’occhio ed i polipetti danzavano sopra la mia coda azzurra.

Poi ho aperto gli occhi ed il vigile mi ha fatto cenno di muovermi che dovevano pulire la strada.
I giorni si susseguono. Nessuno uguale all’altro  Corro, sbaglio mezzi, fermate della metropolita. Lascio l’iPhone in una macchina che vale meno del telefono stesso. Parlo lentamente, annuisco, cammino lentamente. Sono rallentata. Sento la stanchezza, l’agitazione cadere come catene verso i miei piedi. Sto facendo talmente tante cose, sto cambiando talmente tanti pezzi del mio puzzle che quando in contro una pagina bianca non riesco a parlargli.
Lei e li che saltella allegra, vuole che mi apra, che mi racconti. Il mio cervellino è una bolla con un pesciolino rosso. Lo guardo, mi guardo. I minuti diventano mezzore, ore, giorni. E la carta bianca resta li zampettando. Pesci, sirene, acqua tanta acqua. Addio primavera. Non mi resta che specchiarmi e dire “cozza? A chi?”


Si, mi state perdendo. Blatero senza e logica navigando con una Polo 1993 verso un nuovo giorno.

Cozze Tarantine

Ingredienti
Cozze
2 spicchi d’aglio
Peperoncino
Prezzemolo
Polpa di pomodoro
Olio e un bicchier di vino bianco

Cozze_tarnatine01

Preparazione
In un tegame aggiungete olio extra vergine d’oliva, l’aglio intero, un ciuffo di prezzemolo e le cozze , sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco finché le cozze non si saranno aperte. Successivamente fatele intiepidire ed eliminate le valve vuote, dove non risiede il mollusco: filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte .
n un’ampia pentola fate dorare l’aglio tritato finemente nell’olio e aggiungete il peperoncino tritato, unite la polpa di pomodoro e fate cuocere il tutto per cinque minuti. Aggiungete le cozze insieme al loro sugo precedentemente filtrato e fate restringere per cinque minuti abbondanti. Pepate e cospargete il tutto con una buona manciata di prezzemolo tritato.
Servite le cozze alla tarantina ben calde accompagnandole con le fette di pane tostate.

Cozze_taratine02

Print Friendly, PDF & Email